L'istituto Immacolata Concezione di Rivarolo Canavese, la scorsa settimana, ha mosso i primi passi nella creazione di un suo gruppo di ex allievi. Domenica un nutrito drappello di ex studenti della scuola si sono dati appuntamento per la prima volta in occasione del settimo anniversario della beatificazione di madre Antonia Maria Verna. Ex allievi di tutte le età hanno risposto «presente» alla chiamata della storica istituzione scolastica rivarolese. E così gli ex alunni hanno potuto salire al primo piano, entrare nelle aule che li hanno visti bambini, passeggiare nei corridoi e tornare indietro con la memoria agli anni della scuola.

Una ricorrenza particolare per l'Immacolata Concezione dato che proprio nel 1818, 200 anni fa, Madre Antonia Verna riuscì ad acquistare a un’asta pubblica, l'edificio di via Trieste. Furono gli albori di quello che oggi è la scuola anche se già dieci anni prima, nel 1804, Madre Antonia era riuscita, dopo il suo trasferimento da Pasquaro, ad aprire una piccola scuola in una stanza presa in affitto. Al raduno degli ex allievi la funzione religiosa è stata celebrata da don Gianfranco Perona, sacerdote salesiano di San Benigno Canavese, nel corso della quale sono state ricordate suore, insegnanti laiche, alunni che hanno lavorato e studiato a Rivarolo.

Galleria fotografica

Articoli correlati