Faccia a faccia tra Regione Piemonte e comitato utenti della Ferrovia Canavesana per fare il punto della situazione a poco più di un mese dall'entrata in vigore dei nuovi orari di servizio. Cambierà pochissimo per i pendolari. Tranne il prezzo degli abbonamenti. Quelli (ovviamente) aumenteranno dal momento che Gtt e Regione, con l'incasso dei Formula, coprono solo un terzo dei costi fissi per l'esercizio della ferrovia Torino-Rivarolo-Pont.

I portavoce del comitato utenti hanno ribadito alcune criticità. Già note alla Regione ma che, a quanto pare, persistono. Il costo del "Formula 3", nella tratta San Benigno-Chivasso, decisamente eccessivo; gli orari di bus Gtt e treni Gtt non funzionali tra loro; l'assenza, alla stazione di San Benigno, del capostazione e della biglietteria; la totale assenza di informazioni ai passeggeri quando si verificano guasti.

C'è, per fortuna, anche una buona notizia. Dal 15 dicembre, con i nuovi orari, entreranno in servizio anche sulla tratta Rivarolo-Torino i nuovi treni Coradia Meridian (appena acquistati dalla Regione). Andranno a sostituire i vecchi convogli arancioni. I Coradia sono decisamente più capienti degli attuali "Ttr" in dotazione alla ferrovia Gtt. Per alcune corse particolarmente utilizzate esiste la possibilità di agganciare due Coradia, garantendo (almeno nelle intenzioni) capacità adeguata per accogliere sul treno tutti i passeggeri.

Galleria fotografica

Articoli correlati