Super lavoro per la dodicesima delegazione canavesana del soccorso alpino che, nelle ultime ore, ha effettuato tre interventi in alto Canavese. Il più serio nel vallone di Forzo in località Boschietto, dove un'escursionista, G.S. di 74 anni, ha chiesto l'intervento del 118 dopo essere stata morsa da una vipera. Per una serie di fortunate circostanze, in zona erano presenti alcuni tecnici del Soccorso Alpino che si sono resi immediatamente disponibili a soccorrere la donna, non solo accompagnandola in un'area idonea all'atterraggio in sicurezza dell'elisoccorso, ma comunicando in tempo reale con la centrale del 118 le coordinate necessarie all'operazione, in modo da renderne il più rapida e sicuro possibile l’intervento. La donna è stata poi elitrasportata all'ospedale di Cirié. Se la caverà.
 
Ieri i volontari sono intervenuti anche in Borgata Andorina, sempre in Valle Soana, per una donna colpita da un malore. La donna stava effettuando una passeggiata nei pressi della borgata quando si è sentita male. E' stata subito soccorsa dalla squadra di terra di Valprato Soana che l'ha poi affidata all'equipe medica dell'elisoccorso del 118.
 
Sempre ieri i volontari sono stati impegnati nel recupero di un bovino in località Gran Prà, nel territorio del Comune di Noasca. La mucca, a causa del maltempo dei scorsi giorni, è precipitata lungo un salto di roccia, finendo in una zona boscosa ed impervia. Il luogo, decisamente problematico per il recupero, ha creato non poche difficoltà, ma in tarda mattinata, la perizia della squadra di terra del Soccorso Alpino intervenuta, e la bravura dell'equipe dell'elicottero, hanno permesso la conclusione dell'intervento, riuscendo a rimuovere l'animale.
 
Le foto dei soccorsi sono "made soccorso alpino", scattate dai volontari della XII delegazione canavesana del Soccorso Alpino.

Galleria fotografica

Articoli correlati