SALASSA - Un malore fulminante nel cuore della notte si è portato via Marco Obert. Aveva solo 33 anni. Ambulante di Salassa, molto noto per la sua presenza assidua nei mercati di tutto l'alto Canavese, è stato trovato senza vita all'interno di casa l'altra mattina. Inutili tutti i soccorsi. Uno shock per l'intera comunità salassese e non solo, dal momento che Marco era ben voluto da tutti ben oltre i confini del paese. Del resto la famiglia Obert, produttori agricoli, è da tanti anni conosciuta in tutta la zona, sia per l'attività di Salassa che per l'assidua presenza nei mercati rionali.

Simpatico e di grande compagnia, come lo ricordano gli amici, Marco Obert era stato tra i primi ad aderire, qualche anno fa, al progetto rivarolese «Pomodono» del Rotaract, al quale donava immancabilmente frutta e verdura da destinare alle famiglie in difficoltà. Tanti i messaggi di cordoglio sui social: «Mancheranno le tue storie, i tuoi aneddoti. Ciao Marco Obert. Buon viaggio amico mio. Che la terra ti sia lieve», scrive Giuseppe. «Un ragazzo meraviglioso... educato, mai volgare e riservato». E ancora: «Non c’è una volta in cui tu non mi abbia strappato un sorriso ed una grandissima risata. Perché tu eri così...».

Marco ha lasciato la mamma Antonella, il papà Emilio e la sorella Irene. I funerali oggi, mercoledi 13 gennaio 2021, alle 10 nella chiesa parrocchiale di Salassa. 

Galleria fotografica

Articoli correlati