SALERANO - La siccità perdurante e la carenza idrica, che sta caratterizzando il Canavese in questo periodo, ha portato diversi Comuni ad adottare misure di carattere straordinario ed urgente, finalizzate a razionalizzare l’utilizzo delle risorse idriche disponibili. Tuttavia, le ordinanze sindacali che «invitano» i cittadini ad un uso saggio e virtuoso nel modo di usare l’acqua non sempre vengono rispettate alla lettera. Guai in arrivo, infatti, per un sedicente vigile del fuoco che a Salerano, oggi mercoledì 22 giugno 2022, in pieno giorno ha deciso di lavare la sua vettura utilizzando l’acqua della casetta Smat del paese.

Il tutto sotto lo sguardo attonito della sindaca, Tea Enrico, e degli occhi elettronici del sistema di videosorveglianza comunale che ha ripreso l’accaduto. E’ stata proprio la prima cittadina a dare notizia di quanto successo stigmatizzando duramente il comportamento irrispettoso delle regole dell’automobilista: «Stamattina (è tutto ripreso dalle telecamere!), mentre andavo in comune e mentre stava piovendo peraltro, vedo un’auto con un signore che, presa una spugna, l'ha lavata sotto il getto dell'acqua della casetta Smat. Ha lavato vetri e paraurti».

«Mi sono fermata gli ho spiegato una serie di infrazioni che stava commettendo. Dal parcheggio nello spazio riservato ai disabili, alla non osservanza della nostra ordinanza sul divieto di consumo di acqua per scopi diversi da quelli alimentarii. Mi ha risposto: io sono un vigile del fuoco – ha spiegato la sindaca - Gli ho fatto i complimenti. Perché come tale non sa neppure che l'acqua sta scarseggiando. Ho registrato il filmato e si beccherà una bella sanzione. Non ho parole, mi chiedo solo quando cambieremo?».

Galleria fotografica

Articoli correlati