L'edizione numero 49 dello Storico Carnevale di San Giorgio Canavese è entrata nel vivo lo scorso weekend con la presentazione di Generale e Castellana. Un tripudio di folla per il Generale Nicolas Gallicchio, 18 anni, studente all’istituto Ubertini di Caluso, e Cristina Scannella, classe 1978, impiegata amministrativa di Italiaonline. Nuovo «babacio» Davide Costa Laia, sommellier e commerciante del paese. 
 
Per il diciottenne Generale una soddisfazione doppia dal momento che già i nonni Franca Panier Suffat e Paolo Gallicchio avevano impersonato i personaggi principali della manifestazione. Un sogno che si concretizza nell'ambito di una storica tradizione che unisce l'intera comunità. Come hanno dimostrato i sangiorgesi scendendo in strada per acclamare Generale e Castellana nel corso della fiaccolata fino al Municipio per la cerimonia della consegna delle chiavi del paese. 
 
Damigelle e alfieri di questa edizione saranno Clarissa Ronchi e Mattia Pistono, Irene Forgione e Sathia Martino, Rebecca Trucano e Luca Tantillo, Elisa Pistono e Andrea Palermo; portabandiera Elisabetta Ristagno e Sara Tomasi Canovo, Michela Peila e Silvia Figliuolo, Elisa Zanusso e Irene Ceretto, Simone Fici e Fabio Galetto; paggetti Irene Givogre e Chiara Fierro, Alice Nardi e Irene Sartore, Pietro Calcagnile e Luca Mihalescu, Diego Giovetti e Mattia Campisi. 
 
Il carnevale di San Giorgio vivrà proprio in questi giorni i suoi momenti clou. Ecco il programma.
20 febbraio: ore 20 cena grassa di carnevale al ristorante La Luna, organizzata dall’associazione “Calvi, pelati, prossimi, aspiranti e simpatizzanti” (prenotazioni al ristorante).
21 febbraio: ore 21 sfilata di carri e gruppi mascherati per le vie del paese con partenza e arrivo al salone Falconieri in via Boggio; ore 22 irriverente ballo in maschera (ingresso libero, musica di Daniele & the Onion Rings).
23 febbraio: ore 11 distribuzione dei fagioli grassi piazza Ippolito Sangiorgio e alle 12 in frazione Cortereggio; ore 15 al salone il Carnevale dei bambini e il rogo del mini babacio, con giochi e merenda e animazione.
24 febbraio: ore 15 visita dei personaggi alle case di riposo per anziani del paese, ore 20 cena in onore dei personaggi al salone con intrattenimento musicale di Marco Picchiettino.
25 febbraio: ore 20 in piazza Ippolito Sangiorgio fiaccolata e rogo del babacio: ritrovo e partenza dalla casa dei personaggi in compagnia del drago e allietati dalle allegre note della Filarmonica "Carlo Botta". Vin brulé e bugie per tutti.

Galleria fotografica

Articoli correlati