Lavorava in Spagna come pizzaiolo e postava le sue foto sul suo profilo Facebook. I carabinieri della Compagnia di Ivrea hanno arrestato Fabio Borria, 46 anni, residente a Scarmagno, dovendo lo stesso espiare la condanna ad un anno e otto mesi di reclusione per concorso in furto aggravato in abitazione, per fatti commessi a Cintano nel 2005.

L’uomo, ormai da anni domiciliato in Spagna, per sottrarsi all’esecuzione della citata misura restrittiva, ha infatti pianificato il suo rientro in Italia per incontrare la madre, residente in San Giorgio Canavese.

L’attività informativa dei militari della stazione di Castellamonte ha permesso di fermare il Borria, fino ad allora resosi irreperibile all’estero, mentre usciva dall’abitazione dell’anziana donna. L’uomo è rimasto sorpreso e non si aspettava di essere catturato dai militari dell’Arma.

 

Galleria fotografica

Articoli correlati