TORINO - Per mitigare le eventuali criticità collegate alla riapertura delle scuole, Gtt ha predisposto in collaborazione con l'Agenzia Piemontese Mobilità un piano straordinario di gestione della rete urbana e suburbana che affronta la fase di ripartenza scolastica con un livello di servizio ancora maggiore di prima della pandemia. 

Queste in sintesi le azioni del piano:
incremento del numero di treni utillizzati nella metropolitana;
utilizzo straordinario della massima flotta tranviaria disponibile;
utilizzo straordinario della massima flotta automobilistica disponibile, compreso l'utilizzo di altri bus (compreso noleggio e NCC) dei vettori privati che collaborano con GTT nella gestione del servizio urbano e suburbano;
incremento del numero di ore di utilizzo di tram e bus (turno macchina), con effetto di presenza di un numero maggiore di mezzi contemporaneamente e allungamento della fascia oraria cosidetta "di punta";

Se ne ricava che in termini di offerta complessiva di viaggio, Gtt offrirà un servizio più funzionale nella gestione dei momenti di picco. Complessivamente l'offerta potrà contare su: 24 treni della metro in servizio, 786 mezzi di superficie: 130 tram e 656 bus (di cui 148 di vettori privati). Il potenziamento si divide in: Potenziamento del servizio di linea e Supplementi scolastici. Sulle linee 3, 4, 13, 2, 11, 17-17b, 18 e 57 verrà attuata una rimodulazione del servizio con potenziamento in ora di morbida del mattino, per tenere conto anche della mobilità generata dai mercati e dai poli attrattori intercettati dalle linee.

Supplementi scolastici. Sono due tipi:
singole corse realizzate con 19 vetture dedicate in corrispondenza dell’ingresso e dell’uscita degli studenti, in continuità con quanto già in vigore negli scorsi anni. Servizi aggiuntivi: si tratta di 47 turni autista aggiuntivi, ciascuno dei quali consente di effettuare rispetto al servizio previsto più corse bidirezionali nelle fasce orarie 7-9 e 13-17. Sono questi i servizi aggiuntivi per cui, come richiesto dal DPCM 222 del 7 settembre 2020 verranno richieste risorse aggiuntive (il cui finanziamento è possibile attraverso il decreto legge 111 dell’8 settembre 2020). Si tratta di 9 turni autista su linee tranviarie e 38 su linee automobilistiche.

Per quanto riguarda questi servizi aggiuntivi, al fine di potenziare il servizio in tempi rapidi, si è fatto ricorso anche ad autobus granturismo messi a disposizione da vettori terzi; tali veicoli, in questa fase di emergenza, saranno dotati di indicatori di linea provvisori tramite cartelli e non avranno in dotazione la postazione disabile. In caso di necessità la centrale operativa Gtt provvederà con l’invio di vettura idonea.

Con questi interventi gli istituti scolastici del territorio godono per quanto riguarda i trasporti di collegamenti costanti e adeguati. Gtt interverrà inoltre con 10 bus a disposizione della centrale operativa che saranno utilizzati con modalità preventiva per intercettare i flussi di passeggeri più consistenti in specifici momenti della giornata.

Galleria fotografica

Articoli correlati