Si infilano nella corsia d'emergenza per saltare la coda in prossimità delle uscite. Contro le infrazioni più frequenti la polizia stradale di Torino ha avviato una serie di controlli straordinari sulle autostrade della zona e sulla tangenziale torinese. I primi accertamenti hanno riguardato proprio i «furbetti» della corsia d'emergenza sulla tangenziale nord Torino.

E' usuale, purtroppo, nelle ore di punta, assistere a manovre spericolate di automobilisti che, per la fretta, occupano la corsia destinata ai mezzi di soccorso. Dopo le numerose segnalazioni sul tratto Caselle-Borgaro-Venaria, ovvero i primi svincoli della tangenziale per chi arriva dall'autostrada A4 Torino-Milano e dalla A5 Torino-Quincinetto-Aosta, la polizia stradale ha effettuato alcuni posti di controllo ieri mattina, lunedì 11 novembre.

In due ore sono state ritirate dieci patenti ad altrettanti automobilisti pizzicati sulle corsie d'emergenza. Per tutti è scattata una multa di 431 euro e la penalizzazione di dieci punti sulla patente di guida. Come da prassi gli agenti hanno notificato la sospensione della patente per sessanta giorni. Secondo i dati della polizia stradale, sull'intera tratta della tangenziale torinese sono già stati 248 i conducenti sanzionati per l'occupazione della corsia d'emergenza, contro i 157 del 2018. Un fenomeno pericoloso purtroppo in crescita.

Galleria fotografica

Articoli correlati