Il bilancio del tragico incidente di ieri sera in via Jervis si è purtroppo aggravato nelle ultime ore. Dopo il decesso, quasi immediato, di Maria Nappo, 75 anni, di Banchette, poco dopo le 13, all'ospedale di Ivrea, si è spenta anche la nipote, Marina Guidetto, 39 anni, impiegata del comune di Strambino, che era ricoverata nel reparto di rianimazione in condizioni gravissime. 
 
Nell'urto con la Fiat Croma condotta da una ragazza 28enne di Banchette, la 39enne, affetta anche da una lievissima sindrome di Down, ha riportato un serio trauma cranico. Purtroppo, nonostante il tempestivo intervento del personale del 118 e i successivi tentativi da parte dei medici dell'ospedale di Ivrea, non è stato possibile salvarle la vita.
 
La ragazza alla guida dell'auto, che si è fermata immediatamente dopo lo schianto, dovrà adesso rispondere di omicidio stradale anche perchè l'investimento è avvenuto proprio sulle strisce pedonali di via Jervis. Le indagini della polizia sulla dinamica sono al momento in corso.

Galleria fotografica

Articoli correlati