LEINI - Tragedia questa mattina in via Don Murialdo. Al civico 11 una villetta è stata divorata da un incendio. Una donna, che vi abitava con il fratello, è morta nella cucina dell'abitazione. Al divampare delle fiamme non ha fatto in tempo ad uscire. E' stata estratta dalle macerie della casa già priva di vita dai vigili del fuoco. Il fratello, invece, intossicato e ferito, si è lanciato dal balcone del primo piano per sfuggire alle fiamme. E' stato medicato dal perosnale del 118 e trasportato al pronto soccorso dell'ospedale Giovanni Bosco di Torino. Non sarebbe in pericolo di vita. 

L'allarme è scattato intorno alle 9. In pochi istanti le fiamme hanno avvolto l'interno dell'abitazione. Un'alta colonna di fumo nero, ben visibile a chilometri di distanza, ha richiamato l'attenzione di molti residenti della zona che hanno chiamato il 112. Sul posto, insieme ai carabinieri di Leini, il personale del 118 e i vigili del fuoco di Torino Stura, San Maurizio Canavese, Volpiano e Caselle. Purtroppo per la donna non c'è stato niente da fare. L'accumulo di materiali all'interno di casa ha reso complicate le operazioni dei pompieri e lo spegnimento del rogo. Accertamenti in corso sulle cause dell'incendio da parte dei carabinieri di Leini. Sul posto anche il sindaco Renato Pittalis. La strada è stata chiusa al traffico per permettere l'afflusso dei mezzi di soccorso.

La donna vittima dell'incendio aveva 64 anni e si chiamava Maria Giuseppina Zappatore. Il fratello Michele ha invece 65 anni.

Galleria fotografica

Articoli correlati