Un altro incidente mortale in Canavese. Questa mattina l'equipe del 118, con l'elisoccorso, insieme ai carabinieri di Locana, ha recuperato in quota, sopra Ribordone, il corpo senza vita di un uomo di 45 anni residente a Pont Canavese, Ilario Gallo Balma, morto a seguito di un incidente stradale. L'uomo era al volante di un fuoristrada Mitsubishi Pajero che, per cause ancora in fase di accertamento, è precipitato nella scarpata lungo una strada sterrata che porta in quota, nei pressi di una frazione dove stava lavorando come muratore nella ristrutturazione di una casa.

Il mezzo, secondo i primi accertamenti, si sarebbe più volte ribaltato. Il 45enne non ha avuto scampo. E' possibile che l'incidente si sia verificato già ieri sera. A dare l'allarme sono stati i famigliari che non lo hanno visto rientrare. Questa mattina le squadre di ricerca hanno setacciato l'area fino a quando, grazie all'elicottero, è stata individuata l'auto distrutta nella scarpata. Inutili tutti i soccorsi: il medico del 118 ha potuto solo constatare il decesso del 45enne. La salma è stata recuperata con l'elicottero e trasportata a Cuorgnè (foto sotto) a disposizione della procura di Ivrea. 

La dinamica dello schianto è al vaglio dei carabinieri di Locana. Resta da capire l'ora dell'incidente e le cause che hanno portato il 45enne a perdere il controllo della vettura lungo quella strada sterrata. Il luogo dell'incidente, purtroppo, si trova lungo una strada in cui il traffico è praticamente ridotto a zero. Nessuno si è accorto dell'auto precipitata. Per raggiungere la strada sterrata si è reso necessario l'intervento di un mezzo delle squadre di terra del Soccorso Alpino.

Galleria fotografica

Articoli correlati