I tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese sono intervenuti nel primo pomeriggio di oggi per soccorrere una donna polacca precipitata col parapendio in Valchiusella. Si è trattato di un intervento complesso per la localizzazione dell'infortunata dal momento che i compagni della donna non erano in grado di fornire indicazioni precise sulla sua posizione. Dalla centrale operativa del 118 il tecnico del Soccorso Alpino e Speleologico ha inviato l'eliambulanza 118 al campo volo ai piedi del Monte Cavallaria dove erano presenti i tecnici della Delegazione Canavesana del Soccorso Alpino intenti a raccogliere maggiori informazioni sull'incidente.

Dopo aver accertato che l'infortunata si trovava più a monte, nel comune di Traversella, l'eliambulanza ha effettuato il recupero della donna che aveva arrestato la propria caduta in una posizione molto precaria appesa a un cespuglio sospesa su un pendio impervio. Dopo averla assicurata per evitare ulteriori cadute, la paziente è stata stabilizzata e imbarellata. Per imbarcarla sull'eliambulanza è stato necessario calare ulteriormente la barella ai piedi della parete. La donna ha riportato un politrauma di importante entità ed è stata trasportata al Cto. Le sue condizioni sono gravi.

Galleria fotografica

Articoli correlati