TORINO - Lo scorso 20 novembre 2022 si è celebrata la “Giornata nazionale in memoria delle vittime della strada”, un momento di ricordo e riflessione che viene dedicato ogni anno, la terza domenica di novembre, alle vittime di incidenti stradali ed ai loro familiari. In Italia, come negli altri paesi europei, la sicurezza stradale è uno dei maggiori problemi da affrontare, soprattutto in previsione dell’obiettivo europeo di ridurre drasticamente il numero delle vittime entro il 2030, fino ad azzerarlo completamente entro il 2050.

La Polizia Stradale da anni, ormai, ha intrapreso dei percorsi per fronteggiare il fenomeno dell’incidentalità, sia con campagne di sensibilizzazione ed iniziative di educazione alla legalità maggiormente indirizzate ai giovani, sia sul fronte dei controlli specifici su strada.

E proprio nel rispetto delle linee programmatiche indicate, la Sezione Polizia Stradale di Torino, nell’attesa di avviare gli incontri nelle 34 scuole della Provincia di Torino che hanno aderito alla compagna di educazione stradale proposta, la notte del 20 novembre si sono svolti, lungo la Tangenziale di Torino, dei servizi mirati al contrasto della guida sotto l'effetto di alcool e stupefacenti: sono state controllate 110 persone e 70 veicoli, contestando 9 infrazioni con il ritiro di 9 patenti, per un totale di 98 punti sottratti. I nove automobilisti nei guai erano tutti ubriachi.

Galleria fotografica

Articoli correlati