Paura questa mattina in via Peradotto a Valperga dove un ciclista è stato investito da un'auto in transito all'incrocio con strada Gallenca. L'incidente si è verificato intorno alle 11. Il ciclista, un uomo di 80 anni residente a Valperga, era in sella alla propria bici modello Graziella quando, diretto al cimitero del paese, all'incrocio con via Peradotto, è stato toccato da una Fiat Punto grigia che stava svoltando a destra. Al volante una donna residente poco distante, madre di due figli, che evidentemente non si è accorta del ciclista.

Il pensionato è stato sbalzato con violenza a terra e ha sbattuto il capo sull'asfalto: ha così riportato una profonda ferita alla testa che è stata medicata sul posto dal personale del 118. Sono intervenute due ambulanze della croce rossa di Rivarolo Canavese e Castellamonte. Poi, una volta stabilizzato, l'ottantenne è stato trasportato al pronto soccorso dell'ospedale di Cuorgnè. Numerose le persone che si sono fermate ad aiutare il ferito.  

Giallo sulla dinamica dell'accaduto: la donna al volante della Punto, infatti, non si è immediatamente fermata ma, sotto shock per l'incidente, ha proseguito la marcia per qualche centinaio di metri e ha parcheggiato la vettura. Poi ha chiamato i famigliari e, terrorizzata e in lacrime, ha raccontato quello che è successo. Per questo motivo, nei primi istanti dopo l'investimento, si è pensato ad un'auto pirata. Nel giro di qualche decina di minuti, accompagnata dal marito, la ragazza è tornata sul luogo dell'incidente. La dinamica è al vaglio dei carabinieri di Cuorgnè che hanno subito sentito la donna e i testimoni accorsi sul luogo dell'investimento.

Grazie al lettore che ci ha segnalato l'incidente e ha inviato le prime immagini via Whatsapp (numero di QC per le vostre segnalazioni 347/5050796).

Galleria fotografica

Articoli correlati