Tre bimbi «respinti» dalla scuola perchè non in regola con le vaccinazioni. Anche in alto Canavese arrivano i primi provvedimenti. In questo caso dall'istituto comprensivo di Valperga, dal quale dipendono le scuole dell'infanzia, elementari e medie di Valperga, Pertusio e Prascorsano. Solo tre allievi, su un totale di oltre 600 iscritti, è risultato non in regola con le vaccinazioni e, in base alla documentazione ricevuta dall'Asl To4, la scuola ha deciso di bloccare il loro regolare accesso in aula. I bimbi ma potranno rientrare appena i genitori avranno regolarizzato la loro posizione.

Per la scuola, va detto, si tratta di un atto dovuto in base alle normative vigenti. A differenza di quanto accaduto altrove, i genitori dei piccoli studenti interessati dal provvedimento sono stati contattati prima dell'inizio dell'anno scolastico e sono stati ricevuti dalla dirigenza che ha spiegato loro le motivazioni del decreto di temporanea sospensione. In questo modo mamme e papà erano al corrente dell’impossibilità di accedere alla scuola senza aver adempiuto all’obbligo vaccinale. Il dialogo è risultato fondamentale.

Evitate le esasperazioni, ai genitori è stato assicurato che i bambini non perderanno il posto in classe. Ovviamente dovranno regolarizzare la posizione dei piccoli per evitare che la sospensione si prolunghi nel corso delle prossime settimane.

Galleria fotografica

Articoli correlati