Prosegue, senza sosta, l’azione di contrasto al fenomeno dello spaccio e al consumo di sostanze stupefacenti da parte dei Carabinieri della Compagnia di Ivrea. Nel corso dei consueti servizi predisposti in tutto il Canavese, i militari dell’Arma hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Ivrea per detenzione ai fini di spaccio un ventenne, residente a Valperga, pregiudicato.

In particolare, i militari della stazione di San Giorgio Canavese, nel corso di una perquisizione domiciliare operata nei confronti del giovane, constatavano come lo stesso all’interno della propria abitazione avesse addirittura adibito un’area alla coltivazione di “cannabis”, predisponendo impianti di illuminazione, riscaldamento e filtraggio dell’aria, per agevolare la crescita e lo sviluppo delle piante.

I carabinieri, oltre a sottoporre a sequestro tredici piante di canapa indiana e materiale vario per la coltivazione della sostanza, hanno recuperato e sequestrato altri 56 grammi di hashish suddivisi in dosi e pronti allo smercio, oltre ad un bilancino di precisione funzionale all’attività di spaccio.

Galleria fotografica

Articoli correlati