Da oggi pomeriggio un vasto incendio sta devastando ettari di bosco in alta Valchiusella, tra il Comune di Trausella e la frazione Inverso di Vico Canavese. Le fiamme sono divampate intorno alle 16. Da allora numerose squadre dei vigili del fuoco e dei volontari Aib, supportati dall'elicottero della protezione civile, stanno cercando di avere ragione delle fiamme, solo in parte alimentate dal vento. Sono sul posto i pompieri di Ivrea, Rivarolo Canavese, Castellamonte, Cuorgnè e San Maurizio Canavese oltre alle squadre degli Aib della zona.

Alcune squadre di volontari del corpo antincendi boschivi, nel tardo pomeriggio, sono state dislocate a protezione di alcune baite, in questo periodo dell'anno disabitate, lambite dalle fiamme. Il fronte del rogo, purtroppo, è molto ampio, nell'ordine di tre chilometri, e sta diventando difficile ridurre l'estensione dell'incendio. In questo periodo, come ogni anno, si registra una pericolosa quanto sospetta ripresa degli incendi boschivi in tutta la Valchiusella.

Per questo motivo gli investigatori, carabinieri e forestali, hanno pochi dubbi sulla natura dolosa di questi roghi. A quanto pare, nonostante gli inviti alla prudenza, l'abitudine a incendiare porzioni di alpeggio è ormai consolidata. Con inevitabili danni alla vegetazione e, purtroppo, anche alla fauna che popola queste zone. Un centinaio di ettari sono andati in fumo tra pascoli e alpeggi: l'incendio è stato favorito dalla siccità delle ultime settimane.

Galleria fotografica

Articoli correlati