Era tornato in Canavese per fare visita al figlio. Sulla via del ritorno a casa, verso Vigevano, l'incidente che lo ha strappato alla vita. E' morto dopo un volo di oltre 90 metri in un dirupo, Luigi Cantella, un pensionato di 74 anni. E' lui la vittima del tragico incidente di Vidracco. Scoperto proprio dal figlio all'una e mezza di notte ma, presumibilmente, avvenuto diverse ore prima. Cantella non ha avuto scampo. La sua Peugeot 206 ha superato il vecchio parapetto in cemento della provinciale tra Vidracco e Baldissero ed è piombata giù nel burrone, verso le gelide acque del torrente Chiusella.

Forse l'uomo ha perso il controllo della vettura a causa di un malore. Fatto sta che l'utilitaria, giù dalla sede stradale, ha cominciato a rotolare tra alberi e rocce per poi finire la propria corsa sul greto del torrente. 95 metri più in basso della provinciale, diranno poi i vigili del fuoco.

Encomiabile il lavoro dei pompieri. In quattro si sono calati per oltre novanta metri per andare a recuperare il corpo del povero pensionato. Un'impresa quasi impossibile, portata a termine dopo otto ore di duro lavoro. Per giunta, con la neve e con la pioggia. Sulla dinamica del sinistro sono in corso gli accertamenti dei carabinieri della compagnia d'Ivrea. Il volo di novanta metri non ha lasciato scampo all'anziano. Durante i soccorsi, la provinciale è rimasta chiusa al traffico. Ha riaperto solo alle 11 di questa mattina.

Galleria fotografica

Articoli correlati