La Città Metropolitana di Torino - amministratori e dipendenti - è in lutto per la tragica morte dei due cantonieri falciati da un anziano automobilista mentre erano in servizio questa mattina sulla provinciale 595 all'altezza del ponte sulla Dora a Villareggia. Giuseppe Butera, 62 anni di Chivasso (a destra nella foto), e Giuseppe Rubino, 59 anni, di Caluso, appartenevano al circolo viabilità di Chivasso della Città metropolitana, due uomini da lunghi anni al servizio dell'Ente nel settore viabilità, conosciuti nella zona per il loro impegno ed il rapporto collaborativo con le amministrazioni locali del territorio.

Nel pomeriggio, i dipendenti hganno reso omaggio alla memoria dei colleghi con un'assemblea nell'atrio della sede di corso Inghilterra ed hanno proposto di devolvere a sostegno delle famiglie il corrispettivo di alcune ore di stipendio. Un altro presidio è previsto nella mattinata di martedì 12 febbraio davanti alla Prefettura.

La sindaca metropolitana Chiara Appendino è accorsa sul luogo dell'incidente insieme al consigliere delegato ai lavori pubblici Antonino Iaria ed ha espresso vicinanza e cordoglio alle famiglie dei due cantonieri e a tutto il personale. «Non si può e non si deve morire sul lavoro», aggiunge il vicesindaco metropolitano Marco Marocco, chivassese, particolarmente provato dalla tragedia avvenuta sul suo territorio.

«Giuseppe Butera e Giuseppe Rubino erano al lavoro per garantire la sicurezza dei cittadini e la transitabilità delle strade. - sottolinea la sindaca metropolitana Chiara Appendino - l’intera amministrazione esprime cordoglio e vicinanza alle famiglie».

Galleria fotografica

Articoli correlati