Allarme nella notte a Volpiano. E' di tre persone intossicate il bilancio dell'incendio divampato in una villetta di via Ronchi. L'allarme è scattato intorno alle 3.30. All'interno c'era una famiglia composta da madre, padre e figlia, tutti italiani. I due genitori, di 61 e 60 anni, hanno tentato di domare il rogo con un estintore e sono rimasti gravemente intossicati. Sono stati ricoverati all'ospedale di Chivasso e al Giovanni Bosco in prognosi riservata a causa dei fumi inalati.

La figlia 31enne, invece, in codice verde, è stata ricoverata a Chivasso per precauzione. I vigili del fuoco si sono occupati di spegnere le fiamme e di mettere in sicurezza la villetta. Accertamenti in corso sulle cause dell'incendio da parte dei carabinieri della compagnia di Chivasso. E' possibile che le fiamme siano divampate nella tavernetta dello stabile, forse provocate da un cortocircuito di un elettrodomestico. A dare l'allarme è stata la 31enne che ha chiamato il 112.

Secondo una prima ricostruzione dell'accaduto padre e madre sono scesi verso la tavernetta per tentare di domare le fiamme ma, a causa del fumo, sono rimasti intossicati e hanno perso conoscenza. Sono stati soccorsi dai vigili del fuoco e dal personale del 118 prima del trasporto in ospedale (immagine d'archivio).

Galleria fotografica

Articoli correlati