VOLPIANO - Sono purtroppo gravi, come preannunciato questa mattina, le condizioni del 63enne residente a Mazzè che è rimasto ferito a seguito di un incidente sul lavoro avvenuto in un cantiere per dei lavori di ristrutturazione di un capannone aziendale alla periferia di Volpiano, nella zona industriale di via Brandizzo. L'uomo, di professione idraulico, stava effettuando delle riparazioni quando, per cause in fase di accertamento, è caduto da un supporto sbattendo violentemente la testa. Un volo di circa due metri e mezzo. 

A dare l'allarme sono stati alcuni colleghi che intuendo la gravità dell'accaduto hanno subito chiamato il 112. Stabilizzato dall'equipe medica, l'idraulico è stato trasportato d'urgenza con l'eliambulanza al Cto di Torino in codice rosso. E' stato intubato. Ha subito un grave trauma cranico e facciale oltre alla frattura del polso sinistro. Al momento è ricoverato in prognosi riservata. 

La dinamica dell’incidente è adesso al vaglio dei carabinieri della compagnia di Chivasso e dei tecnici dello Spresal dell’Asl To4 che dovranno anche valutare il rispetto delle norme che regolano la sicurezza sul posto di lavoro.

Galleria fotografica

Articoli correlati