Si chiamava Tarcisio Calì, 29 anni, originario della Sicilia ma residente a Torino, il ragazzo che questa mattina intorno alle 8 ha perso la vita sulla provinciale Volpiano-Leini. Era in sella ad una motocicletta che è andata a schiantarsi contro un camion diretto alla zona industriale di via Pisa. L'impatto gli è stato fatale. Quando il medico del 118 ha raggiunto Volpiano, il cuore del giovane aveva già smesso di battere. Nei prati vicino a corso Europa è anche atterrato l'elisoccorso ma per il ragazzo non c'è stato niente da fare.

Il 29enne, che si era laureato al Politecnico di Torino, lavorava come ingegnere alla Spea di Volpiano e questa mattina stava andando in azienda per iniziare il turno di lavoro. Grande appassionato di motociclette aveva da poco acquistato quella nuova due ruote. La dinamica del sinistro è al vaglio dei carabinieri di Volpiano, prontamente intervenuti sul posto insieme ai colleghi del nucleo radiomobile di Chivasso. Sul posto anche i vigili del fuoco di Volpiano e Torino.

L'autista del tir, un albanese di 49 anni residente a Castiglione delle Stiviere (provincia di Mantova), ha subito fermato la corsa del mezzo quando, svoltando verso via Pisa, ha sentito il botto della motocicletta. L'urto è stato talmente violento che il rimorchio del mezzo pesante si è staccato dal resto del camion. 

Galleria fotografica

Articoli correlati