BORGIALLO - To Locals, l’ente che organizza Apolide Festival dal 2003, esperienza immersiva unica nel suo genere, che nel 2022 torna nella sua forma originale, dal 21 al 24 luglio 2022, con 4 giorni di musica, cultura, libri, sport, spettacoli e camping nella meravigliosa cornice naturale dell’Area Naturalistica Pianezze di Vialfrè, raddoppia con Apolide Drops.

Il progetto Apolide Drops si sviluppa in più direzioni: da una parte il desiderio di consolidare la progettualità di Apolide Festival negli ambiti che da sempre creano comunità e partecipazione attiva, dall’altra la creazione di un format nei mesi precedenti e successivi ad Apolide, destagionalizzando la presenza del festival, al fine di «amplificare» non - luoghi, spazi non deputati alla fruizione di contenuti culturali, ma accessibili ed emblematici del territorio e delle sue peculiarità.

La rassegna Apolide drops si sviluppa su 3 giornate (ad ingresso libero e gratuito): 26 giugno, 25 settembre, 9 ottobre 2022. I 3 luoghi che verranno «amplificati» per la conoscenza del pubblico sono piccole perle incastonate nelle prealpi canavesane, «non - luoghi» che grazie alla comunità locale vengono curati e condivisi nel rispetto dell’ambiente e della Montagna. Si tratta di 3 giornate all’insegna della cultura che vedono circo, musica e letteratura nel giro di pomeriggi, dalle 14 alle 19 circa. Gli eventi saranno organizzati cercando di impattare il meno possibile sull’ambiente, nel rispetto della montagna e dei luoghi che li ospiteranno. Non verranno costruite strutture sceniche, ma verrà utilizzato il palco mobile Buskercase: è una struttura modulare che amplifica il suono e crea scenografia senza corrente elettrica, ideata da un team di ingegneri del Politecnico di Torino, per i live acustici e i microspettacoli, e permette di portare piccole performance anche in luoghi non abitualmente adibiti allo spettacolo. Il resto dei servizi avrà comunque ad impatto ambientale zero: grazie alla collaborazione con HWP, start up innovativa con sede a Torino, che utilizza gruppi elettrogeni a idrogeno.

Il primo appuntamento è per domenica 26 giugno 2022 a Pian del Lupo, Borgiallo. Balcone naturale sul Canavese nel comune di Borgiallo a 1400 m slm, raggiunto dal Giro d’Italia nel 2019. A pochi passi dal Pian del Lupo si trova il ristorante El Serniss, baita ristrutturata che offre menù del territorio con attenzione alla materia prima e alla tradizione

Questo il programma: 
Ore 14.30 
Letteratura
Giuseppe Pezzetto, detto Beppe, classe 1965, presenta il suo nuovo libro PALA E TEQUILA (2022)
Uomo di relazioni, continua ad approfondire aspetti economici, tecnologici e di geopolitica, in un mondo in continua evoluzione. La sua curiosità lo porta ad intraprendere nuove strade nel tentativo di dare altresì il proprio contributo nel supportare le nuove generazioni, in ambiti economici e culturali. Un cittadino del Mondo che ama la musica e il cinema, ed è convinto che non siamo soli nell’Universo.

Ore 15.45
Circo
Matteo Cionini in «Senza parole»
Allacciate le cinture. Spegnete i cellulari. Chiudete il mondo fuori dal portellone e preparatevi al decollo.
Benvenuti a bordo del primo aereo al mondo ad effettuare voli pindarici!
Ci staccheremo da terra per volare sopra le città, sopra le nazioni, sopra tutti i confini e le barriere che ci separano.
Su questo volo parliamo tutti la stessa lingua: per questo le parole sono proibite...

Ore 17.00 
Musica
BIANCO live «Storie che non fanno paura»
In un momento storico così impestato e indecifrabile le storie non devono fare paura, non devono turbare. BIANCO racconta e ascolta insieme al suo pubblico «Storie che non fanno paura», quelle normali, quelle senza fine.
La rassegna continua il 25 settembre a Cima Bossola: un altro balcone naturale in Val Chiusella nel comune di Rueglio e il 9 ottobre ai Musrai: piccola borgata nel comune di Alpette a 1151 m slm; disabitata ma in rigenerazione grazie all’associazione La Neve dell’Ammiraglio.

I luoghi proposti sono il più possibile accessibili, nel limite del rispetto del contesto naturale, con il desiderio di dare la possibilità a tutti di essere comunità.  In quest’ottica TO LOCALS ha chiesto alla Cooperativa Andirivieni di Rivarolo Canavese di valutare insieme, durante gli eventi, l’effettiva accessibilità delle location: l’obiettivo è quello di vivere gli eventi con un punto di vista più esperto e consapevole per restituire, se possibile, nuove possibilità di fruizione alle persone con disabilità. La rassegna Apolide drops è realizzata con il contributo della Fondazione Compagnia di San Paolo, con il supporto di Canavese Case e AEG, grazie alle partnership con Adabin, Buskercase, HWP, Dunter e Housedada e al patrocinio del Consiglio Regionale del Piemonte e del GAL Valli del Canavese.

Galleria fotografica

Articoli correlati