CASTELLAMONTE - Grassie d’tut Avulss. Sabato 4 dicembre 2021, in occasione della Giornata regionale del Piemonte gentile e cortese, istituita grazie alla spinta del progetto nazionale «Costruiamo gentilezza» con il patrocinio di Regione Piemonte, Consiglio Regionale del Piemonte, Anci Piemonte e Ordine regionale dei giornalisti, il comune di Castellamonte ha premiato l’associazione locale Avulss.

L’evento, alla prima edizione, intende riconoscere simbolicamente le pratiche di gentilezza svolte dai cittadini in favore della propria comunità. Con questa motivazione, nella sala consiliare di palazzo Antonelli, il sindaco, Pasquale Mazza, il vice, Teodoro Medaglia, l’assessore, Claudio Bethaz, e il capogruppo di maggioranza, Alessandro Musso, hanno consegnato un attestato di gratitudine ad hoc e un piatto in ceramica nelle mani di Arturo Cigliana, responsabile dell’Avulss castellamontese.

Si tratta di un significativo riconoscimento per l’associazione di volontariato, senza scopo di lucro, con fini di solidarietà umana, che nel paese della ceramica opera nel settore dei servizi socio-sanitari a difesa e tutela della salute dell'uomo, dando un'adeguata risposta ai bisogni reali dei cittadini. «Una prerogativa della nostra Amministrazione era, è e sarà quella di “livellare” le disuguaglianze in tutti ii campi – ha commentato il sindaco, Pasquale Mazza – Un obiettivo che si può centrare soprattutto grazie al volontariato. Per questo, in occasione di questa giornata speciale, vogliamo ringraziare l’Avulss. Per l’attività di animazione e di laboratorio che svolgono presso la Casa di Riposo di Castellamonte. per quella connessa al Centro di Ascolto per l'accoglienza, la relazione d'aiuto, l'accompagnamento delle persone in difficoltà ma soprattutto per l’alto spirito umanitario e l’alto impegno profuso in favore dei bambini del territorio».
 
«Per essere utili nelle nostre comunità – ha aggiunto Alessandro Musso – non servono sempre dei grandi gesti, ma possono spesso bastare delle cose più piccole, magari protratte nel tempo.  Per questo, visto che quest’anno il focus era sugli atti di gentilezza verso i giovani, per me e per questa Amministrazione è stato abbastanza scontato pensare all’Avulss per quanto stanno facendo con l’accompagnamento scolastico e post-scolastico e anche con l’integrazione nel territorio di bimbi che vivono delicate situazioni di povertà educativa e di difficoltà. A voi volontari va il nostro plauso per aver deciso di mettersi in gioco in un’attività, come l’assistenza scolastica, tra l’altro non semplice, forse non appariscente ma di grande valore e importanza per la nostra comunità».

Galleria fotografica

Articoli correlati