Galleria fotografica

CASTELLAMONTE - Una serata ricca di contenuti e di solidarietà quella che si è tenuta martedì 21 maggio 2024 a Castellamonte, all’interno delle conviviali organizzate dal Rotary Club Cuorgnè e Canavese. Oggetto della serata è stata la sanità del territorio, con la presentazione di un interessante modello di gestione “pubblica” sviluppato nel Cuneese e presentato dalla dottoressa Mariateresa Buttigliengo, direttore generale di Amos Scrl. Il modello vuole sgravare gli ospedali da incombenze che distolgono il personale sanitario da quella che deve essere la missione principale, ovvero curare i pazienti.

La serata si è aperta, alla presenza del direttore dell’Asl To4 Stefano Scarpetta e dei presidenti Croce Rossa di Agliè, Castellamonte, Cuorgnè, Pont Canavese e Rivarolo Canavese con la conclusione del “service” dal titolo “Ti portiamo noi” indirizzato a supportare specifiche attività dei volontari sul territorio.

«Il Rotary Club Cuorgnè e Canavese ha deciso di destinare un contributo di 8000 euro alla Croce Rossa del territorio per consentire loro di fornire un concreto supporto a quelle persone che si trovano in particolari condizioni di disagio economico e si rivolgono ai volontari per essere accompagnate in ospedali o centri medici. Come Rotary da sempre cerchiamo di supportare iniziative sociali sul nostro territorio, siamo venuti a conoscenza della necessità crescente di dare supporto ai soggetti più fragili che hanno il problema economico di non potersi permettere il trasporto per accedere alle necessarie cure mediche. Abbiamo perciò pensato di poter dare un nostro piccolo contributo ai presidi della Croce Rossa che con grande spirito di abnegazione assolvono a queste necessità. Certamente il nostro è un sostegno che non risolve il problema ma speriamo possa contribuire a dare un po' di serenità a molte persone», ha detto il presidente del Rotary Club Cuorgnè e Canavese, Beppe Pezzetto.