CASTELLAMONTE - Secondo un antico adagio, siamo onde dello stesso mare, foglie dello stesso albero, fiori dello stesso giardino. Il bello di vivere tutti come fratelli in un mondo finalmente unito sotto la bandiera arcobaleno dell’amicizia ce l’ha insegnato sabato 30 luglio 2022 «Jambo», la festa italo-africana che si è svolta per le strade di Campo Canavese, frazione di Castellamonte.

L’iniziativa è stata un successo. Alcune donne di Campo, le associazioni Tacabanda, Benkady e Futura Generazione sono stati l’anima e il cuore pulsante di una piccola grande macchina organizzativa che ha funzionato alla perfezione e ha permesso la realizzazione di un evento multiculturale con spettacoli ed esibizioni musicali, suggestive mostre fotografiche, laboratori per bambini, racconti e storie di migranti.

La festa, realizzata grazie anche alla collaborazione del Comune di Castellamonte e di Città Metropolitana di Torino (per i permessi necessari alla chiusura temporanea delle strade), ha portato nella vivace frazione il colore dell’Africa e del Canavese, mettendo in luce una volta di più lo spirito di accoglienza che caratterizza gli abitanti di Campo. «Ringraziamo – fanno sapere gli organizzatori di Jambo – gli sponsor per il sostegno dato. Un ringraziamento speciale va agli uomini di Campo che si sono impegnati e hanno sostenuto la realizzazione dell’evento e, soprattutto, alle donne di Campo per l’ottimo lavoro svolto». 

Galleria fotografica

Articoli correlati