Galleria fotografica

IVREA - Luigi Bettazzi, che ha guidato la Diocesi di Ivrea per 32 anni, è scomparso il 16 luglio 2023, a pochi mesi dal suo centesimo compleanno, che avrebbe celebrato il 26 novembre. In occasione del primo anniversario della sua morte, la città di Ivrea si prepara a ricordare la sua figura e il suo operato con una serie di iniziative.

La commemorazione avrà inizio martedì 16 luglio alle 21 con una messa di suffragio concelebrata nella cattedrale di Ivrea.Successivamente, venerdì 19 luglio, sempre alle 21, la Città della Musica e della Cultura di Ivrea e Canavese proporrà il «Concerto per Luigi Bettazzi» con ingresso gratuito. L'evento vedrà l'Orchestra Sinfonica Giovanile del Piemonte, diretta dal maestro Mario Cappellin, eseguire il Requiem in re minore, K 626, di Mozart, accompagnata dai cori: Mozart di Ivrea, Femminile Ensemble Vocale Arcadia di Pinerolo, Santa Rita di Torino, e dai solisti Elena Rogova (soprano), Ilariandrea Tomasoni (contralto), Bekir Serbest (tenore) e Piersilvio De Santis (basso).

Oltre alla Diocesi di Ivrea, la figura di Bettazzi sarà ricordata anche a Torino. Venerdì 12 luglio alle 17.30, all'Auditorium del Polo del ‘900 nel Palazzo San Daniele in via del Carmine 14, la Fondazione Carlo Donat Cattin e le Edizioni San Paolo 2024 presenteranno il libro di Alberto Chiara «Un vescovo alla sinistra di Dio - Luigi Bettazzi». L'incontro sarà moderato da Luca Rolandi e vedrà la partecipazione di Maria Pia Donat Cattin, presidente della Fondazione Carlo Donat Cattin. Interverranno, oltre all'autore Alberto Chiara, il cardinale Arrigo Miglio, Marta Margotti dell'Università di Torino, don Renato Sacco di Pax Christi e Sergio Bocchini, biografo di Bettazzi. La prefazione del libro è stata scritta da Andrea Riccardi e la postfazione da monsignor Giovanni Ricchiuti. Ivrea e Torino si uniscono così nel rendere omaggio a un uomo che ha lasciato un'impronta indelebile nella storia ecclesiastica e culturale.