LEINI' - La cerimonia che si è tenuta sabato 14 maggio, in via Carlo Alberto alle ore 15, ha dato il via alla ripresa delle attività del Centro Anziani di Leinì. Il centro era rimasto chiuso dopo i vari e drastici provvedimenti causati dall’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19. Questo momento di pausa si è rivelato un’occasione per la struttura leinicese, la quale ha riqualificato tutte le aree: nuovi arredi per l’esterno, tinteggiatura delle pareti, igienizzazione e pulizia dei locali.

La chiusura del Centro Anziani durante gli anni di pandemia ha delineato non solo uno stop alle attività, ma anche un segnale d’arresto alla serenità che tali attività da sempre hanno conferito ai più anziani. Lo svago, il dinamismo, la laboriosità ed il il senso di utilità sono tutti elementi fondamentali per il benessere psico-fisico dei soggetti più anziani. «Riaprire il Centro Anziani è un obiettivo che sa di normalità – afferma Carmela Masi, Assessore alle Politiche Sociali - per tanti mesi, a seguito dell’emergenza sanitaria, non abbiamo potuto offrire alla cittadinanza, nello specifico a una fascia particolarmente sensibile alle attività sociali e di svago, un luogo amato e un punto di riferimento. Finalmente è possibile riaprire in sicurezza e con nuovi arredi, con l’auspicio che in futuro non siano più necessari provvedimenti così drastici».

La riapertura del centro, avvenuta alla presenza del sindaco Renato Pittalis, è simbolo quindi di vittoria, rinascita e ripresa, volto a restituire a questa specifica comunità tutto l’equilibrio necessario al loro appagamento, che gli era stato purtroppo negato nel corso di questi ultimi due anni. Il Centro Anziani è ora aperto tutti i giorni dalle 15 alle 18.30, durante il periodo estivo, mentre d’inverno l’orario anticipa di mezz’ora, dalle 14.30 alle 18. (G.C.)

Galleria fotografica

Articoli correlati