C’è il piacere, sottile e profondo, di tornare in sala, dopo un anno di purgatorio che ha costretto tutti, compreso il Torino Film Festival, alla pena dello streaming. Meno male che c’è, per carità, ma il cinema è uno spettacolo da vedere in sala, è stato sempre così, dai fratelli Lumiere in poi.

Un capitolo a parte lo merita la fiaba bella del Festival di Torino, ex capitale di tante cose (cinema compreso), iniziata 39 anni fa, una vita intera, e diventata grande con la costanza e la testardaggine tipica dei piemontesi, che non hanno mai ceduto al fascino a buon mercato dei “red carpet” preferendo restare concreti. Operai, direbbe qualcuno. Quasi quarantenne, il TFF è ormai un appuntamento di punta tra i festival cinematografari, impreziosito ogni anno dalla gente che di cinema ne mastica parecchio, invece delle ragazzine urlanti a caccia di autografi hollywoodiani.

Sarà la regista ungherese Ildikó Enyedi a presiedere la Giuria Internazionale del Concorso Lungometraggi e Cortometraggi internazionali che assegnerà i premi principali della manifestazione. La sua grande esperienza, i riconoscimenti ricevuti nel corso della sua lunga carriera e la sua speciale sensibilità artistica la rendono particolarmente adatta a un lavoro prezioso di analisi delle opere dei nuovi talenti scelti dal festival. Madrina del festival sarà Emanuela Fanelli, attrice e comica a cui spetta il compito di condurre le serate di inaugurazione e chiusuradel festival e alcuni momenti speciali.

Il festival dedica una Personale completa a Joana Hadjithomas e Khalil Joreige, la coppia di filmmaker e artisti libanesi che è stata tra i protagonisti della Berlinale 2021 con “Memory Box”, composizione diimmagini, suoni e parole, capaci di restituire dignità umana allemacerie della guerra civile libanese.

In tutto saranno 181 i film presentati al 39° Torino Film Festival (18 lungometraggi, 14 mediometraggi, 59 cortometraggi, 68 anteprime mondiali, 14 anteprime internazionali, 4 anteprime europee e 53anteprime italiane), selezionati su più di 4500 opere visionate.

Il Premio Stella della Mole per l’Innovazione Artistica viene, che ogni anno viene assegnato ad artisti che contribuiscono in modo originale,universale e senza tempo alla cultura cinematografica, sarà conferito a Monica Bellucci quale riconoscimento per la sua versatilità artistica, per la disponibilità a promuovere l’opera di autori emergenti permettendo la realizzazione di progetti con contenuti e linguaggi nuovi e per la sua capacità di padroneggiare magnificamente una potenzialità creativa che può arricchire enormemente l’arte cinematografica.

TORINO 39

ALONERS - di Hong Seong-eun (Corea del Sud, 2021, DCP, 91')

Jina, giovane impiegata modello, lavora in un call-centre per una società bancaria.

BETWEEN TWO DAWNS - di Selman Nacar (Turchia / Romania / Francia / Spagna, 2021,DCO, 91’)

Kadir conduce una fabbrica tessile con la sua famiglia. Quando un operaio si ustiona, le cose per lui cambieranno senza quasi accorgersene.

LE BRUIT DES MOTEURS / THE NOISE OF ENGINES - di Philippe Grégoire (Canada, 2021, DCP, 79')

Un istruttore di tiro presso una scuola di agenti doganali, dopo un incontro passionale con una studentessa, viene sospeso dal lavoro.

LA CHICA NUEVA / THE NEW GIRL di Micaela Gonzalo (Argentina, 2021, DCP, 80')

Jimena, senza soldi e dimora, attraversa l’Argentina per ricongiungersi al fratellastro in Rio Grande.

CLARA SOLA di Nathalie Álvarez Mesén (Svezia/Costa Rica/Belgio/Germania, 2021, DCP, 108')

In un remoto villaggio della Costa Rica, Clara, sofferente per dolori a ossa e muscoli, viene usata dalla madre superstiziosa come guaritricein raduni religiosi.

THE DAY IS OVER - di Rui Qi (Cina, 2021, DCP, 103')

In un villaggio rurale della Cina, tra le case povere e la scuola, quattro giovani ragazzine formano un gruppetto inseparabile.

FEATHERS - di Omar El Zohairy (Francia/Egitto/Olanda/Grecia, 2021, DCP, 112')

Una donna totalmente asservita ai doveri di moglie e madre affronta un cambiamento radicale dopo che, alla festa di compleanno del figlio, un prestigiatore trasforma suo marito in un pollo.

GROSSE FREIHEIT / GREAT FREEDOM - di Sebastian Meise (Austria / Germania, 2021, DCP, 117')

Dal secondo dopoguerra alla fine degli anni '60, Hans Hoffman viene ripetutamente condannato per omosessualità.

UNE JEUNE FILLE QUI VA BIEN / A RADIANT GIRL - di Sandrine Kiberlain (Francia, 2021, DCP, 98') - Anteprima Internazionale

Parigi, 1942. Irène, giovane ebrea francese, studia recitazione e vive con la famiglia. Sogna un futuro in teatro, ma tutto cambia con l’inizio della persecuzione degli ebrei.

IL MUTO DI GALLURA - di Matteo Fresi (Italia, 2021, DCP, 103')

Quasi un western ambientato tra i monti e i boschi della Gallura, dove,tra il 1849 e il 1856 si consumò una feroce faida tra le famiglie Mamia, Pileri e Vasa che causò decine di morti.

EL PLANETA - di Amalia Ulman (USA, 2021, DCP, 79')

Leonor torna a Gijon per stare con la madre dopo la morte del padre.

LA TRAVERSÉE / THE CROSSING - di Florence Miailhe (Francia/Repubblica Ceca/Germania, 2021,DCP, 84')

Allontanati bruscamente dai genitori, due fratellini affrontano un drammatico viaggio per scappare dalle persecuzioni del loro paesed’origine, nell’Est Europa.

TORINO 39 CORTI 

Il cortometraggio si è ritagliato un ruolo sempre più importante eautonomo nel panorama internazionale.

AIN'T NO MERCY FOR RABBITS - di Aliza Brugger (USA, 2021, DCP, 15’)

In un mondo arido e inospitale, Roan riceve da sua nonna ammalata insegnamenti e consigli, e l'intimazione di scegliere: lupo o coniglio?

BABATOURA - di Guillaume Colin (Canada, 2021, DCP, 15’)

Benoit e Catherine vanno a cena dai genitori di lui. Diventa un confronto sulla complessità delle relazioni: ci sono tanti modi di esserefamiglia.

BACKYARD CAMPING - di Mor Hanay (Israele, 2021, DCP, 14’)

Una serata inusuale e sorprendente per una coppia in crisi. Con una tenda in cortile, un vecchio albero, uno strano ladro.

LA CATTIVA NOVELLA - di Fulvio Risuleo (Italia, 2021, DCP, 13’)

L'animazione e le canzoni di Mirkoeilcane si abbinano nel racconto della lettera di Giovanni al suo migliore amico Gesù.

JUNKO - di Minsho Limbu (Nepal, 2021, DCP, 14’)

Una ragazza appena sposata viene lasciata dal marito a casa della madre, con un cellulare e la promessa di darle notizie al più presto.

LIBERTY - di Joanna Rozniak (Polonia, 2021, DCP, 14’)

Jakub si ribella al Sistema e si ritrova sotto il controllo di un drone in carcere e del potente padre fuori.

MAVKA - di Anastasia Ledkova (Russia, 2021, DCP, 14’)

Dopo la tragica perdita della madre e moglie, un ragazzo e suo padre stanno per andarsene in città, quando compare una ragazza misteriosa.

NEON MEETS ARGON - di James Doherty (Irlanda, 2021, DCP, 14’)

Nell'officina di un anziano artigiano della luce irrompe (letteralmente) lapassione di un ragazzo che porta il futuro.

NIGHT - di Ahmad Saleh (Palestina, 2021, DCP, 15’)

Un'animazione rappresenta case distrutte dalla guerra, fra le quali lamadre di un bambino scomparso resta insonne.

LA NOTTE BRUCIA - Di Angelica Gallo (Italia, 2021, DCP, 15’)

Massimo e i suoi amici rubano nelle discoteche con lo spray al peperoncino, per sete di adrenalina e guadagno facile.

RENDEZ-VOUS - di Roshanak Ajamian (Iran, 2021, DCP, 15’)

Trasferitisi in Canada dall'Iran, Baran e Navid hanno problemiconiugali. Si danno appuntamento in riva a un lago.

LA ÚLTIMA PIEZA / PUZZLE - di Ricardo Muñoz Senior (Venezuela, 2021, DCP, 14’)

In una società orwelliana, il cittadino Albertini deve affrontareun'amministrazione ostile e repressiva.

FUORI CONCORSO TORINO 39

Un vivacissimo osservatorio della creatività del cinema contemporaneo.

ALINE  (film di chiusura) - di Valérie Lemercier (Canada/Francia, 2021, DCP, 128’)

Québec, fine anni Sessanta. La famiglia Dieu accoglie la sua quattordicesima figlia, Aline, che sin da piccola dimostra di avere un dono: una voce in grado di incantare tutti. L’incontro con un produttoremusicale. Un biopic liberamente ispirato alla vita e alla carriera dellacantante e icona pop Céline Dion.

ALTRI PADRI - di Mario Sesti (Italia, 2021, DCP, 106’)

Giulio abile venditore, padre e marito premuroso, improvvisamente siritrova senza casa, senza soldi e senza famiglia, quando la moglie Annalisa chiede il divorzio, allontanandolo forzatamente dai figli con false accuse di violenza e droga.

BANGLA – LA SERIE - di Phaim Bhuiyan, Emanuele Scaringi (Italia, 2021, DCP, 60’)

Dagli stessi autori del film rivelazione del 2019 la serie che riprende le vicende di Phaim, un ragazzo italiano di origine bengalese,mussulmano, che vive in un quartiere multietnico della periferiaromana, Torpignattara.

BLOOD ON THE CROWN - di Davide Ferrario (Malta/Canada/USA, 2021, DCP, 102’)

Una produzione interamente internazionale per un film ispirato da fatti storici avvenuti nel 1919 a Malta.

CLINT EASTWOOD: A CINEMATIC LEGACY - (USA/UK, 2021, DCP, 135’)

La Warner, alla quale Clint Eastwood è stato legato per gran parte della sua carriera, è sicuramente la major giusta per associarsi alla produzione di questo film. Un documentario in nove capitoli dedicatoall'ultimo grande eroe del west, che si racconta con intelligenza,arguzia e ironia.

CODA – I SEGNI DEL CUORE - di Sian Heder (USA/Francia, 2021, DCP, 111’)

La storia di Ruby, un adolescente udente in una famiglia di sordi. Insieme ai genitori e al fratello è il perno di una piccola impresa di pesca nel Massachusetts.

CRY MACHO - di Clint Eastwood (USA, 2021, DCP, 104’)

Mike, un anziano cowboy allevatore di cavalli ed ex star del rodeo, viene incaricato dal suo capo di riportare in Texas, dal Messico, il figlio allontanato dalla madre alcolizzata.

THE GIRL IN THE FOUNTAIN - di Antongiulio Panizzi (Italia, 2021, DCP, 80’)

Protagonista di quest’opera a metà tra documentario e finzione è Monica Bellucci, che racconta e interpreta l’attrice svedese e musa felliniana Anita Ekberg.

IT SNOWS IN BENIDORM - di Isabel Coixet (Spagna/UK, 2020, DCP, 117’)

Un thriller eccentrico, ambientato a Benidorm, la località balneare spagnola piena di eccessi dove tutto è possibile. Qui arriva Peter, uomo abitudinario, deciso a trovare il fratello scomparso Daniel.

DER MENSCHILICHE FAKTOR / HUMAN FACTORS - di Ronny Trocker (Germania/Italia/Danimarca, 2021, DCP, 102’)

Una famiglia benestante con due figli si reca per un breve soggiorno nella casa al mare. Una sorta di thriller che si riverbera su una crisi dicoppia, sentimentale e lavorativa.

UN MONDE / PLAYGROUND - di Laura Wandel (Belgio, 2021, DCP, 91’)

Nora ha appena cominciato le elementari, quando suo fratellomaggiore Abel, , comincia a essere bullizzato dai compagni.

LA NOTTE PIÙ LUNGA DELL'ANNO - di Simone Aleandri (Italia, 2021, DCP, 91’)

Nella lunga notte del solstizio d'inverno a Potenza si intrecciano quattro storie: una cubista con il padre malato, un politico corrotto sull’orlo dello scandalo, tre ragazzi che fanno festa a bordo di un carro funebre, un giovane amante deluso dalla fine improvvisa di un amore.

PEEPING BALLA - OMAGGIO A PIETRO BALLA

L’occhio che uccide, la videocamera che ama, l’immagine che detourna e il cinema che diventa perenne corpo a corpo tra realtà e finzione, ma anche corpo a corpo sessuale e politico. In programma“Costanza” (1992, 3’), “L’attrice e l’operaio” (1995, 12’ (inedito conEmma Dante), “Camerini ardenti” (1996, 38’), Image (1993, 2’) e“Thyssenkrupp Blues” (2008, 73’).

PIEMONTE FACTORY: LABORATORIO CINEMATOGRAFICO PER GIOVANI REGISTI (Italia, 2021, DCP, 80’)

Un video-labcontest dedicato ai giovani under 30.

IL PRANZO DI FRANCESCO - di Pasquale Scimeca (Italia, 2021, DCP, 52’)

La visita di Papa Francesco alla missione Speranza e Carità diPalermo. Il pranzo con poveri, migranti, ex carcerati.

QUATTORDICI GIORNI - di Ivan Cotroneo (Italia, 2021, DCP, 102’)

Marta e Lorenzo, sposati da dodici anni, sono in procinto di lasciarsi. Prima però devono ancora trascorrere insieme quattordici giorni di quarantena cautelativa.

RE GRANCHIO - di Alessio Rigo de Righi, Matteo Zoppis (Italia/Francia/Argentina, 2021, DCP, 100’)

Fine Ottocento. Luciano in preda a una divorante passione per Emma non riesce a controllare gli eventi ed è costretto a scappare nella Terra del Fuoco, dove, grazie alle indicazioni di un granchio oceanico cercadi rintracciare un mitico tesoro.

SANTA LUCIA - di Marco Chiappetta (Italia, 2021, DCP, 75’)

Dopo quarant’anni a Buenos Aires, Roberto (Renato Carpentieri) scrittore affermato quasi cieco, torna a Napoli per la morte della madre.

SING 2 – SEMPRE PIÚ FORTE (Film di apertura) - di Garth Jennings (USA, 2021, DCP, 100’ circa)

Continuano le spericolate avventure del koala Buster Moon e del suo cast di animali, pronti a debuttare con un nuovo spettacolo alprestigioso “Crystal Tower Theatre”. Tra le voci della versione originalee della versione italiana Scarlet Johansson, Bono, MatthewMcConaughey, Frank Matano e Zucchero “Sugar” Fornaciari.

LA SVOLTA - di Riccardo Antonaroli (Italia, 2021, DCP, 95’)

La vita di Ludovico, un giovane fumettista inibito e senza soldi, innamorato della ragazza del piano di sopra, viene pericolosamente sconvolta dal sopraggiungere nel suo appartamento di un giovanecriminale in fuga.

TRAFFICANTE DI VIRUS - di Costanza Quatriglio (Italia, 2021, DCP, 116’)

La vicenda di Ilaria Capua, virologa di fama internazionale che subìaccuse infamanti e ora dirige un centro di ricerca in Florida.

FUORI CONCORSO TORINO 39 - L'INCANTO DEL REALE

Una sezione che vuole valorizzare opere dalla forza dirompente, che traggono linfa creativa e artistica dalla realtà del presente e del passato,ricorrendo in modo innovativo alle risorse degli archivi audiovisivi di tutto il mondo ti.

C’È UN SOFFIO DI VITA SOLTANTO - di Matteo Botrugno, Daniele Coluccini (Italia/Germania, 2021, DCP,95’)

Mani increspate, ultranovantenne, transessuale, Luciana, Lucy per gliamici, si racconta, con umorismo e gioia di vivere.

ESTERNO GIORNO - di Luca Rea (Italia, 2021, DCP, 50’)

Il regista di “Django&Django” propone una riflessione sul cinemaattraverso le testimonianze di alcuni nomi dei nomi più noti delpanorama italiano.

GIOVANNA, STORIE DI UNA VOCE - di Chiara Ronchini (Italia, 2021, DCP, 90’)

Omaggio a Giovanna Marini, icona della musica folk italiana, il docracconta l’impegno di una vita a sostegno della musica popolare.

ITALIA, IL FUOCO E LA CENERE - di Olivier Bohler, Céline Gailleurd (Francia/Italia, 2021, DCP, 93’)

La voce narrante di Isabella Rossellini e eccezionali materiali d’archivio creano un viaggio alle origini del cinema muto.

IL MIO ANNO STRANISSIMO - di Marco Ponti (Italia, 2021, DCP, 27')

Ragazzi e ragazze fra i dieci e i quattordici anni raccontano il periodo stranissimo del lockdown e il lento ritorno alla normalità, la didattica a distanza e la mancanza degli amici.

L'ONDA LUNGA – STORIA STRAORDINARIA DI UN’ASSOCIAZIONE - di Francesco Ranieri Martinotti (Italia, 2021, DCP, 73’)

La storia dell’associazione che riunisce gli autori cinematografici. Le battaglie, gli scontri, le scissioni, le proposte di legge, le dichiarazioni dei soci storici.

PIANO LESSONS - Antongiulio Panizzi (Italia, 2021, DCP, 54’)

Il pianista German Diez Nieto negli anni 40 lascia L’Avana per trasferirsi a New York e diventare l'assistente del famoso pianista Claudio Arrau.

SOTTO LO STESSO TEMPO - di Allievi CSC Palermo (Italia, 2021, DCP, 72’)

Dieci studenti del corso di cinema documentario al CentroSperimentale di Cinematografia di Palermo (diretto da Costanza Quatriglio) si ritrovano chiusi in casa dopo poche settimane dall'inizio dei corsi.

IL TEMPO RIMASTO - di Daniele Gaglianone (Italia, 2021, DCP, 85’)

Una riflessione sulla vecchiaia e su cosa si può scoprire guardandosiallo specchio, che nasce da un lungo percorso di ascolto e di lunghi incontri in cinque regioni italianee.

TONINO DE BERNARDI: UNA RICERCA SENZA CONFINI - di Tonino De Bernardi, Tiziana Panizza, Simone Chiapino (Italia,2021, file, 80’)

Il programma comprende recenti cortometraggi di Tonino De Bernardie di filmmakers a lui strettamente legati a testimonianza del continuowork in progress di un autore che non smette mai sperimentare.

Cortometraggi:

CARDITELLO'S STORIES di Pappi Corsicato (Italia, 2021, DCP, 5’)

Nella rinata Reggia di Carditello - modello di innovazione sociale,culturale e economica – un’allegoria pop.

RETURN TO PAESTUM di Pappi Corsicato (Italia, 2021, DCP, 5’)

I maestosi templi di Paestum – patrimonio archeologico di enormeimportanza – assurgono alle sublimi altezze delle sfere celesti.

In occasione dell'assegnazione del premio collaterale

FLAT PARIOLI PARADOSSO CONTRADDITTORIO di Pierpaolo Marcelli (Italia, 2021, DCP, 52')

Una riflessione sul restauro cinematografico che coinvolge esperti diestrazione e formazione diversa.

FUORI CONCORSO TORINO 39 - SURPRISE

Più difficile, più profondo, più oscuro: il cinema francese continua a stupire, provocare, spronare il panorama internazionale, con le suetendenze creative.

BERGMAN ISLAND / SULL’ISOLA DI BERGMAN di Mia Hansen-Løve (Francia/Belgio/Germania/Svezia/Messico,2021, DCP, 112’)

I registi Tony e Chris si trasferiscono per sei settimane sull’isola di Faro per scrivere ciascuno la sceneggiatura del nuovo film, cercando nelpaesaggio amato da Ingmar Bergman .

LE COEUR NOIR DES FORETS / DARK HEART OF THE FOREST di Serge Mirzabekiantz (Belgio/Francia, 2021, DCP, 104’)

Nikolai, sedici anni, vive da tempo in una casa-famiglia. Solitario e perseguitato dalle origini del suo abbandono per cui si è aggiudicato il soprannome di Mowgli, sogna di costruire la famiglia che non ha mai avuto.

LES INTRANQUILLES / THE RESTLESS di Joachim Lafosse (Belgio/Francia/Lussemburgo, 2021, DCP, 86’)

Leïla e Damien sono artisti e vivono con il figlio in una grande casa incampagna. Si amano profondamente, ma a dividerli saranno le difficoltà causate dalla malattia mentale di lui.

JANE PAR CHARLOTTE di Charlotte Gainsbourg (Francia, 2021, DCP, 86’)

Jane Birkin vista da Charlotte Gainsbourg. Un’artista vista daun’artista. Una madre vista da una figlia. Uno scambio inedito e una conversazione.

UNA MADRE, UNA FIGLIA / LINGUI di Mahamat-Saleh Haroun (Francia/Germania/Belgio, 2021, DCP,87’)

Amina e Maria, madre e figlia, abitano a N’Djamena (Ciad). Rimasta incinta, Maria è espulsa da scuola e vorrebbe abortire.

LE MONDE APRÈS NOUS di Louda Ben Salah-Cazanas (Francia, 2021, DCP, 85’)

Il giovane scrittore Labidi cerca la strada del successo a Parigi.

RIEN À FOUTRE / ZERO FUCKS GIVEN di Julie Lecoustre, Emmanuel Marre (Francia/Belgio, 2021, DCP,110’)

Una giovane hostess (Adèle Exarcopoulos) si destreggia tra mansioni sugli aerei, spostamenti, corsi aziendali, frequentazione dei colleghi e delle colleghe.

SUZANNA ANDLER di Benoît Jacquot (Francia, 2021, DCP, 91’)

Dall’omonimo testo teatrale di Marguerite Duras del 1968. Suzanna Andler (Charlotte Gainsbourg) visita una villa affacciata sul mare della Costa Azzurra.

TROMPERIE / DECEPTION di Arnaud Desplechin (Francia, 2021, DCP, 105’)

Ispirandosi al romanzo di Philip Roth, “La Controvita”, Desplechin ritrae lo studio di uno scrittore durante le lunghe visite della sua amante inglese.

FUORI CONCORSO TORINO 39 - TRACCE DI TEATRO/IL RESPIRO DELLA SCENA

L'attenzione per le osmosi e le contaminazioni tra cinema e teatrointercetta molte opere di arte cinematografica che traggono ispirazione dalla scena teatrale e la reinterpretano in modo innovativo,scardinando le abituali distinzioni tra generi e formati.

CIAK! PIEMONTE CHE SPETTACOLO di AA. VV. (Italia, 2021, DCP, 50’ + 50’)

Dieci cortometraggi d’autore che hanno trasformato alcuni importantiluoghi-simbolo d’arte e cultura del Piemonte - dalle OGR al Castello di Govone, da Bene Vagienna nel Cuneese a Villa Caccia a Romagnano Sesia, dal Museo di Scienze Naturali di Torino ai beni della Fondazione Asti Museo, per citarne alcuni - in set cinematografici d’eccezione.

GIANNI SCHICCHI di Damiano Michieletto (Italia, 2021, DCP, 60’ circa)

Girato in presa diretta in un set per dare agli interpreti la possibilità di esprimersi davanti alla macchina da presa.

STREHLER, COM’E’ LA NOTTE? di Alessandro Turci (Italia, 2021, DCP, 105')

Un viaggio lungo una carriera formidabile, attraverso una miniera di voci e testimonianze inedite provenienti dagli archivi della RAI.

TRE VISIONI DI DANZA NELLO SPECCHIO DEL VIDEO 

Tre cortometraggi, creazioni in cui lo sconfinamento tra generi e linguaggi visivi e musicali.

L’UOMO DAL FIORE IN BOCCA di Gabriele Lavia (Italia, 2021, DCP, 103’)

Una stazione ferroviaria in Sicilia è il set per la rielaborazione dellacelebre novella che Gabriele Lavia intreccia ad altri testi di Pirandello.

GISELLE di Riccardo Brun, Annalisa Mutariello, Paolo Rossetti, FrancescoSiciliano (Italia, 2021, 90’)

Un film documentario che racconta un anno trascorso con il Corpo di Ballo della Scala.

SPECIALE EDUARDO DE FILIPPO

Una sorta di ideale trilogia in una chiave che apre porte al surreale e al cinema colorato degli anni ’60.

Al 39° TFF le anteprime mondiali di:

NON TI PAGO di Edoardo De Angelis (Italia, 2021, DCP, 109’)

Sergio Castellitto è Ferdinando Quagliuolo, gestore di un banco lotto, protagonista di uno dei testi più noti di Eduardo.

SABATO, DOMENICA E LUNEDÌ di Edoardo De Angelis (Italia, 2021, DCP, 111’)

Sergio Castellitto è Peppino padre di una famiglia borghese che, oltre ai tre figli e alla moglie, si allarga in una sorta di piccola tribù.

EDOARDO E NOI - Evento speciale in occasione delle anteprimedei film di Edoardo De Angelis

Un incontro organizzato da TFF, Museo Nazionale del Cinema,Università di Torino e Universo in collaborazione con Rai Fiction e Picomedia

FUORI CONCORSO TORINO 39 - TORINO FILM LAB

Una fucina per sostenere registi, sceneggiatori, produttori e professionisti di tutto il mondo.

NATURAL LIGHT di Dénes Nagy (Ungheria/Lettonia/Francia/Germania, 2021, DCP,103’)

Durante la Seconda Guerra Mondiale, una squadra di soldati ungheresi viene inviata in una regione dell’Unione Sovietica peruccidere partigiani.

PICCOLO CORPO / SMALL BODY di Laura Samani (Italia/Francia/Slovenia, 2021, DCP, 89’)

Agata perde la figlia alla nascita. Secondo la legge Cattolica la piccola defunta non può essere battezzata ed avere un nome.

THE STAFFROOM di Sonja Tarokic (Croazia, 2021, DCP, 120’)

In una scuola di Zagabria arriva una giovane ispettrice chiamata a stendere il suo rapporto.

TASTE di Lê Bao (Vietnam/Singapore/Francia/Thailandia, 2021, DCP, 97’)

Un ex-calciatore nigeriano, in seguito ad un infortunio alla gamba, rimane bloccato a vivere lontano da casa.

FUORI CONCORSO TORINO 39 - PREMIO MARIA ADRIAN APROLO

Intitolato a Maria Adriana Prolo, fondatrice del Museo del Cinema, è un riconoscimento assegnato a una personalità del mondo del cinema che si è particolarmente distinta nel panorama italiano e internazionale. Il premiato di questa edizione è Giuseppe Piccioni, regista che ha saputo proporre un cinema intimo, capace di scavarenei sentimenti.

FUORI DAL MONDO di Giuseppe Piccioni (Italia, 1999, 35mm, 100’)

Vincitore di cinque David di Donatello, è la storia di una giovane donna che rinuncia agli agi di una tranquilla vita borghese per diventare una suora missionaria.

INCUBATOR

Uno spazio non competitivo dedicato a una ristretta scelta di opereche durante il percorso di selezione si sono imposte all’attenzione per i loro aspetti formali e l’uso di un linguaggio che sfida le regole.

ALTRI CANNIBALI di Francesco Sossai (Italia, 2021, DCP, 95’)

Il verso di Beaudelaire “Un’oasi d’orrore in un deserto di noia!” è lospunto di partenza per descrivere la relazione tra due uomini e il paesaggio in cui vivono.

BIPOLAR di Queena Li (Cina, 2021, DCP, 92’)

Una giovane cantante con un trauma alle spalle si reca a Lhasa, meta tibetana di pellegrinaggi spirituali.

DISCARDS / JHILLI di Ishaan Ghose (India, 2021, DCP, 92’)

La vita di un gruppo di giovani disperati, dentro e attorno a una discarica di ossa di animali, alla periferia di Calcutta.

THE EDGE OF DAYBREAK di Taiki Sakpisit (Thailandia, 2021, DCP 114’)

Un film che riesce ad essere allucinato, saggio, visionario, classico e ipnotico.

TRE DONNE di Francesca Lolli, Bruno Bigoni (Italia, 2021, DCP, 54’)

Tre donne. Tre voci. Tre corpi. Tre anime. Da un poema di Sylvia Plath nato come radiodramma.

TIN DIRDAMAL: UNA RIVELAZIONE.

Con i film:

LUZ VIAJE OSCURO / DARK LIGHT VOYAGE di Eva Cadena, Tin Dirdamal (Messico, 2021, DCP, 64’)

Un padre si imbarca in un lungo viaggio attraverso il Vietnam insieme alla figlia.

LE STANZE DI ROL

Gustavo Adolfo Rol era un esploratore di mondi paralleli, e questasezione è convinta che un mondo parallelo e un altrove al cinema piùtradizionale esistano.

I film della sezione:

Coming home in the dark, film di apertura, anteprima italiana, di James Ashcroft (Nuova Zelanda, 2021, DCP, 93’), La Abuela, anteprima italiana, di Paco Plaza (Spagna-Francia, 2021, DCP, 54’) ,Bull, anteprima italiana, di Paul Andrew Williams (UK, 2021, DCP, 88’), Extraneous Matter – Complete Edition, anteprima italiana di Kenichi Ugana (Giappone, 2021, DCP, 61’), Inmersión / Immersion, anteprima mondiale di Nic Postiglione (Cile/Messico, 2021, DCP, 82’), Good Madam / Mlungu Wam anteprima europea di Jenna Cato Bass (SudAfrica, 2021, DCP, 92’), Offseason, anteprima italiana, di Mickey Keating (USA, 2021, DCP, 83’), Los Plebes, anteprima internazionale, di Eduardo Giralt, Emmanuel Massu (Messico, 2021, DCP, 83’), Raging Fire, anteprima italiana, di Benny Chan (Hong Kong/Cina, 2021, DCP, 126’), Ste. Anne, anteprima italiana di Rhayne Vermette (Canada, 2021, DCP, 80’), The Strings, anteprima italiana, di Ryan Glover (USA, 2020, DCP, 94’), What Josiah Saw, anteprima europea, di Vincent Grashaw (USA, 2021, DCP, 120’), L’angelo dei muri, anteprima mondiale, di Lorenzo Bianchini (Italia/Francia/Slovenia, 2021, DCP, 101’).

TFFDOC/INTERNAZIONALE.DOC

Composto da 8 titoli, 4 ritorni e 4 new entries e 3 prime mondiali.

918 GAU di Arantza Santesteban Perez (Spagna, 2021, DCP, 109’)

È quasi impossibile rappresentare la vita quotidiana in prigione.

ALL LIGHT, EVERYWHERE di Theo Anthony (USA, 2021, DCP, 109’)

Videocamere, armi, polizia e giustizia. Le tecnologie di sorveglianza sono diventate parte del nostro quotidiano.

ANOTHER BRICK ON THE WALL di Nan Zhang (Cina, 2021, DCP, 202’)

È arrivato un altro inverno. La Grande Muraglia della dinastia Ming accoglie una équipe di restauratori.

JUSTE UN MOUVEMENTdi Vincent Meessen (Belgio/Francia, 2021, DCP, 108’)

Nella cella in cui era stato rinchiuso dopo il suo ritorno dalla Francia, viene trovato morto “suicida” Omar Blondin Diop, giovane filosofo militante.

LANDSCAPES OF RESISTANCE di Marta Popivoda (Serbia/Germania/Francia, 2021, DCP, 95’)

Sonja è nata comunista, è stata una combattente partigiana ed è sopravvissuta ad Auschwitz.

LAS Y LOS MINUSCULES di Khristine Gillard (Belgio, 2021, DCP, 150’)

È il 2013 quando in Nicaragua il movimento contadino inizia una lotta contro la realizzazione del grande Canale.

RAMPART di Marco Grba Singh (Serbia, 2021, DCP, 62’)

Un appartamento abbandonato alla periferia di Belgrado.

SI PUDIERA DESEAR ALGO di Dora Garcia (Belgio/Francia/Messico/Norvegia, 2021, DCP, 68’)

Una canzone è la colonna sonora delle manifestazioni femministe di Città del Messico.

TFFDOC/ITALIANA.DOC

CALYPSO di Mariangela Ciccarello (Italia/USA, 2021, DCP, 47’)

Angela a Paola, due giovani attrici, nel prepararsi a uno spettacolo si confrontano con l’Odissea.

COMMEDIA ALL'ITALIANA di Fabrizio Bellomo (Italia, 2021, DCP, 54’)

Un viaggio insieme intimo e collettivo sugli archetipi dello Stato e del Potere.

ESA CASA AMARILLA di Valeria Ciceri, Marina Vota (Argentina/Italia, 2021, DCP, 71’)

Il viaggio di due amiche, tra l’Argentina e il Nord Italia.

I GIORNI DEL DESTINO di Emanuele Marini (Italia, 2021, DCP, 67’)

Porta Palazzo e il Balön, a Torino, sono affollati da un’umanitàspesso ai margini.

LIEVITO di Cyop&Kaf (Italia, 2021, DCP, 70’)

A Napoli, tra un vecchio proiettore Super8 e un teatrino di marionette, si confrontano adulti e adolescenti.

LOTTA DI CLASSE - IL CINEMA DEI RAGAZZI DI EMILIO SIDOTI di Demetrio Giacomelli (Italia, 2021, DCP, 105’)

Alla fine degli anni 60 il maestro elementare Emilio Sidoti sperimenta lapratica del cinema con i suoi studenti.

LA RESTANZA di Alessandra Coppola (Belgio/Italia, 2021, DCP, 92’)

Un gruppo di giovani decide di investire tutto sul valore della comunità.

RUE GARIBALDI di Federico Francioni (Italia, 2021, DCP, 72’)

Ines e Rafik, origini tunisine e scuole siciliane, sono fratello e sorellache vivono da poco nella periferia di Parigi.

UN USAGE DE LA MER di Fabrizio Polpettini (Francia, 2021, DCP, 52’)

Un diario di viaggio autobiografico e sentimentale si lascia trasportare dalle onde di incontri e ricordi.

TFFDOC/NOI

235000000 di Uldis Brauns (URSS, 1967, DCP, 102’)

I primi 50 anni dell'Unione Sovietica, evocando il numero dei suoi abitanti nel 1966, ispirandosi alle lezioni di Dziga Vertov.

IL FRONTE INTERNO – UN VIAGGIO IN ITALIA CON DOMENICO QUIRICO di Paola Piacenza (Italia, 2021, DCP, 110’)

Milano, Aosta, Torino, Palermo: 4 città, 4 capitoli di un viaggio, in compagnia di un inviato di guerra, Domenico Quirico.

LITTLE PALESTINE, DIARY OF A SIEGE di Abdallah Al-Khatib (Libano/Francia/Qatar, 2021, DCP, 89’)

Il campo di Yarmouk (Damasco, Siria) è il più grande campo profughipalestinese al mondo.

NOUS di Alice Diop (Francia, 2021, DCP, 115’)

Un lungo viaggio in RER, il treno metropolitano che attraversa Parigi e le sue banlieus da nord a sud.

UNDEAD VOICES di Maria Iorio, Raphaël Cuomo (Italia/Svizzera, 2021, DCP, 39’)

Un ponte temporale nel quale presente e passato delle pratichefemministe possano incontrarsi.

TFFDOC/FUORI CONCORSO

THE FIRST 54 YEARS - AN ABBREVIATED MANUAL FORMILITARY OCCUPATION di Avi Mograbi (Francia/Finlandia/Israele/Germania, 2021, DCP,110’)

Israele occupa la Cisgiordania e Gaza dal 1967 e Avi Mograbi sfruttaquell'esperienza per scrivere un breve manuale di buoni consigli.

IL GIARDINO CHE NON C'È di Rä di Martino (Italia/Francia 2021, DCP, 52’)

Una lunga passeggiata in un giardino immaginario.

ITALIANA.CORTI

AI BAMBINI PIACE NASCONDERSI di Angela Norelli (Italia, 2021, DCP, 15’)

Una studiosa eredita il diario di un collega partito per l’Amazzonia.

ARTHUR, 1973 di Cesare Barbieri (Italia, 2021, DCP, 5’)

La voce di uno sconosciuto registrata su un vecchio nastro prova a rispondere alla domanda “Perché i miei genitori non potevano semplicemente amarsi?’

AS IN A LAND, A VAGARY di Giuseppe Boccassini (Germania/Italia, 2021, DCP, 15’)

Il film vaga lungo le pieghe nascoste delle cose e fagocitato dall'ambiente circostante.

AUTORITRATTO CON ARMA di Giovanni Ortoleva (Italia, 2021, DCP, 11’)

Un padre porta il figlio alla sua prima battuta di caccia.

THE FOUNTAIN OF LIFE di Davide Rabacchin (Italia, 2021, DCP, 9’)

La guerra, il desiderio d’immortalità, la consapevolezza dell’apocalisseimminente.

GIOCHI di Simone Bozzelli (Italia, 2021, DCP, 19’)

Una madre vuole giocare con il figlio che non le parla.

L'INCANTESIMO DI CIRCE di Alessandro Montali (Italia, 2021, DCP, 14’)

Un daino e un cinghiale fuggono dal recinto nel quale sono rinchiusi.

LA NASCITA DI UN REGNO di Gaia Formenti, Marco Piccareda (Italia, 2021, DCP, 32’)

Una bambina sulla soglia dell’adolescenza vuole far rinascere unantico regno.

OFELIA di Pierfrancesco Bigazzi (Italia, 2021, DCP, 11’)

Il tempo scorre inesorabilmente e Ofelia sta perdendo la memoria.

ITALIANA.CORTI/FUORI CONCORSO

171219 - MAY THEM WHITE RISE WITH YOU di Davide Maldi, Micol Roubini (Italia, 2021, DCP, 16’)

Un anno dopo la fine della band Father Murphy, per commemorare lamemoria ed evocarne l’essenza.

PERSONALE JOANA HADJITHOMAS & KHALIL JOREIGE

I film della sezione:

Around The Pink House / Al Bayt Al Zaher (Francia / Canada, 1999,35mm, 92'), Rounds / Barmeh, (Francia / Libano, 2001, file, 8'), Ashes / Ramad, (Francia / Libano, 2003, 35mm, 26'), The Lost Film /Al Film Al Mafkoud, (Francia / Libano, 2003, file, 42'), A Perfect Day / Yawmoun Akhar, (Libano / Francia, 2005, 35mm, 88'), Open The Door, Please, (Francia, 2006, 35mm, 12'), Khiam 2000 – 2007, (Libano, 2008, file,103'), Je Veux Voir (Libano / Francia, 2008, 35mm, 75'), The Lebanese Rocket Society (Libano / Francia, 2012, DCP, 92'), Ismyrna (Libano / Francia, 2016, file, 53'), Memory Box (Francia / Canada / Libano, 2021, DCP, 95', Italiano).

BACK TO LIFE

DON BOSCO di Goffredo Alessandrini (Italia, 1935, DCP, 90’)

Restauro digitale a cura di Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia - Archivio Nazionale Cinema Impresa.

MOLOCH di Aleksandr Nikolayevič Sokurov (Russia/Germania/Giappone/Italia/Francia, 1999, DCP, 108’)

Restauro in digitale a cura di Cinestudi Lenfilm, con la supervisione diFyodor Scherbakov, Valery Tomilov e Aleksandr Sokurov.

NUMBER ONE di Gianni Buffardi (Italia, 1973, 35mm, 95’)

Restauro in 35 mm. a cura di Fondazione Centro Sperimentale diCinematografia - Cineteca Nazionale in collaborazione con RTI-Mediaset e Infinity+.

SANTA MARADONA di Marco Ponti (Italia, 2001, DCP, 96’)

Restauro digitale in 4K realizzato da Augustus Color e Museo Nazionale del Cinema di Torino in collaborazione con RaiCinema eLucky Red.

TANGE SAZEN AND THE POT WORTH A MILLION RYO/ TANGESAZEN YOWA HYAKUMANRYO NO TSUBO di Sadao Yamanaka (Giappone, 1935, DCP, 92’). Restauro in 4K acura di Nikkatsu Co. e The Japan Foundation.

MASTERCLASS

Il programma prevede una serie di conversazioni con protagonisti e protagoniste del cinema contemporaneo.

MERAVIGLIARSI con Monica Bellucci

A cura di AntongiulioPanizzi. Una conversazione su quali sono i delicati passaggi che fanno compiere la transizione da modella a attrice e da attrice a diva.

ROMAGNA VISTA DALLA LUNA - IL CINEMA DI ELISABETTA SGARBI

Nel 2009 Elisabetta Sgarbi aveva dedicato un lavoro all’opera di Luigi Ghirri con i commenti di Alexandr Sokurov, letti da Toni Servillo e le musiche di Franco Battiato.

LA CURA DEL TALENTO - GIANNI CHIFFI E MATILDA DE ANGELIS

Gianni Chiffi e Matilda De Angelis dialogano sul tema della costruzione di un attore.

MEMORY WORK - L’ESTETICA RESISTENTE NELL’OPERA DI HADJITHOMAS & JOREIGE

Autori di una riflessione concreta e teorica sul rapporto tra sguardo eimmagini, spazi urbani e realtà individuale,

BREVE MANUALE PER LIBERARE IL CINEMA DAL REALE-INCURSIONI DOCUMENTARIE DI AVI MOGRABI

Un cinema documentario che mette in discussione il genere del documentario e i generi del cinema.

IL CASTING NEL CINEMA - Dario Ceruti e Maria Paola Pierini

Il casting director è una figura che contribuisce in maniera determinante alla fisionomia di un film. L’incontro, ricostruisce ilpercorso che porta alla composizione di un cast.

INCONTRI

L’ACQUARIO DI QUELLO CHE MANCA

Presentazione dell'ultimo libro di Enrico Ghezzi, con Elisabetta Sgarbi,Antonio Gnoli e Aura Ghezzi.

THE COUNTRY DOCTOR

Proiezione del film ritrovato di Lorenza Mazzetti The Country Doctor(1953, Usa, 10') e incontro con David Grieco e Steve Della Casa.

IO LA CONOSCEVO...

Chiara Francini e Luigi De Angelis (Compagnia Fanny&Alexander)con Matteo Marelli, Rosalba Ruggeri e Alena Shumakova

Un incontro in forma di dialogo per conoscere meglio Chiara Francini

RIDERE PER RIDERE?

Emanuela Fanelli e Rocco Papaleo con Enrico Magrelli

Il cinema di commedia in Italia ha un lungo e profondo legame con l’avanspettacolo, che è stato un grande serbatoio di volti, di trovate e di storie.

INFO PRATICHE

Torino Film Festival, via Cagliari, 34/C

Contatti: +39 011 8138511, http: //www.torinofilmfest.orginfo@torinofilmfest.org

Conferenze attività stampa / Masterclass / Incontri Mole Antonelliana, Via Montebello, 20, +39 011 8138560

PROIEZIONI

Multisala Cinema Massimo, Via G. Verdi, 18

Multisala Lux, Galleria San Federico, 33

Multisala Greenwich Village, Via Po, 30

Multisala Uci Cinemas Torino Lingotto/Sala 6, Via Nizza, 262

Cinema Teatro Agnelli, Via P. Sarpi, 111

Cineteatro Baretti, Via G. Baretti, 4

Cinema Teatro Monterosa, Via Brandizzo, 65

Museo Casa Mollino, Via G. F. Napione, 2

LUOGHI TFLAB / TFI

Production Days  Scuola Holden, Piazza Borgo Dora, 49

Circolo dei Lettori, Via G. Bogino, 9

Museo Nazionale del Risorgimento Italiano, Piazza Carlo Alberto, 8

BIGLIETTO UNICO: Euro 6,00

Per l’acquisto di 5 biglietti, costo complessivo di 20,00 euro invece di 30,00.

Galleria fotografica

Articoli correlati