Nel 2014, il registra premio Oscar per Mediterraneo Gabriele Salvatores presenta fuori concorso al Festival del Cinema di Venezia un’iniziativa insolita, ispirata a quella lanciata poco tempo prima dal regista americano Ridley Scott. Si intitola Italy in a day – un giorno da italiani, ed è un documentario realizzato attraverso spezzoni inviati da italiani di ogni età e tutti realizzata nello stesso arco di tempo - il 26 ottobre 2013 - come testimonianza di alcuni momenti della loro giornata. L’invito lanciato dalla Indiana Production e Salvatores è un successo che va oltre ogni previsione: da ogni angolo d’Italia arrivano 44.197 video, per un totale di 2.200 ore di riprese, selezionate e montate da un team di 40 persone in un documentario lungo 75 minuti che mostra frammenti di vita teneri, curiosi, insoliti e buffi di 627 italiani, dalla mezzanotte del 25 ottobre 2013 alle 23:59 del giorno successivo, il 26.

Adesso, in tempi di coronavirus, Salvatores ha deciso di ripetere l’operazione varando Viaggio in Italia, un nuovo documentario che vuol essere una testimonianza futura di un momento storico drammatico, fatto di giorni strani, tristi e angoscianti. Lanciata su Instagram, l’iniziativa è definita “Un film collettivo che racconti la crisi che stiamo vivendo vista dagli occhi e dagli smartphone degli italiani”.

Prodotto da Indiana Production e Rai Cinema, il nuovo documentario sarà realizzato ancora una volta montando testimonianze diverse che raccontino piccole gioie o grandi tragedie, ma soprattutto il tempo trascorso dagli italiani fra le mura di casa, in attesa che qualcuno finalmente dica che il peggio è passato, e la vita può riprendere come prima.

Non ci sono limiti e neanche direttive da seguire: si può raccontare di tutto, dai sentimenti alla paura, dal silenzio della strada in cui si vive alle difficoltà di convincere i bambini più piccoli che anche se fuori c’è il sole non si può uscire. “A girare questo film – scrive Salvatores – sarete voi con le vostre fotocamere. Facciamo un viaggio in Italia restando rigorosamente a casa. Raccontateci cosa state vivendo, cosa vi rende felici, quali sono le vostre paure e cosa vi aspettate dal futuro”.

Per partecipare è sufficiente girare un video, caricarlo sul proprio profilo Instagram taggando la pagina ufficiale Viaggio in Italia con l’aggiunta degli hasthtag #viaggioinitaliailfim e #raicinema, oppure inviarlo all’indirizzo email cinema@indianaproduction.com. I selezionati saranno contattati dalla produzione.

Galleria fotografica

Articoli correlati