Durante il lockdown, Madonna ha postato nelle sue stories una sua replica in versione doll ispirata all’ultimo tour “MadameX”, mentre lo scorso 24 luglio è uscito il nuovo attesissimo album “1990” di Achille Lauro, per l’occasione tramutatosi in un alter ego versione bambola. 
La moda si ispira alle bambole e le utilizza per raccontarsi, come accaduto per il numero di luglio 2009 di “Vogue Italia”, sulla cui copertina già undici anni fa una Barbie di colore celebrava se stessa, per poi approdare nei musei di mezza Europa partendo dal Mudec di Milano con la mostra “Barbie – The Icon”.

Dietro a queste, e a centinaia di altre bambole che stanno ormai conquistando l’attenzione del pubblico, c’è da 20 anni la creatività e l’artigianale maestria di due artisti e designer italiani, Mario Paglino e Gianni Grossi, in arte Magia2000.

La loro passione per le fashion dolls, ed in particolare per Barbie, risale all’infanzia e all’aver superato, anche grazie a quelle, il bullismo che da ragazzi li ha perseguitati, per sfociare poi per caso nel collezionismo raggiunta l’età adulta. Ma è chiaro che due menti creative non possono fermarsi al puro collezionismo ed è così che, nel 2000, iniziano a presentarsi alle fiere hobbystiche di settore con le loro prime creazioni.

Cresciuti entrambi con la passione per la moda, Mario mette a frutto nelle sue creazioni le conoscenze sartoriali e la sua passione per il disegno manga, mentre Gianni sviluppa e applica il gusto creativo della sua professione di grafico pubblicitario e le conoscenze dei vari materiali. 
L’unione di questi due mondi ha, già nell’immediato, un risultato di eccellenza che negli anni viene affinato e perfezionato attraverso esperienze professionali e corsi di specializzazione, introducendo Mario e Gianni nel mondo della moda.

In questi 20 anni, i laboratori di Novara di Magia2000 è stata la silente mano dietro a numerosi dei più grandi progetti della Mattel in Italia e nel mondo, collaborando alla realizzazione delle numerose Inspiring Women, Sheroes e Role Model, che tra le tante riproducevano Elisa, Alberta Ferretti e Bebe Vio. Ma non solo bambole, è loro anche il concept iniziale, l’idea embrionale che ha portato Sole24Ore Cultura a dedicare a Barbie una mostra museale completa che, partita da Milano ha valicato i confini attraversando l’Europa. Nella mostra Barbie – The Icon Magia 2000, oltre all’idea iniziale, ha concentrato tutta la passione, la creatività e la manualità acquisite negli anni e ha potuto condividere parte importante della loro collezione privata, raccolta in anni di ricerche appassionate.

E se Barbie, è la bambola americana più famosa al mondo, certamente non potevano essere che gli Stati Uniti il luogo dove i due designer sono più apprezzati dai collezionisti che attendono ogni lancio delle loro collezioni couture di pezzi unici. Un successo che li ha portati già nel 2006 ad essere i primi designer stranieri a disegnare un’esclusiva convention doll (Barbie Film Noir) prodotta da Mattel Usa per la annuale Barbie National Collector Convention.

Da allora, sono decine i progetti che li hanno visti lavorare silenziosamente per creare le più belle bambole per eventi di charity, press e moda, mettendo a disposizione di Mattel e di numerose celebrity e griffe la loro creatività, passione ed esperienza.

Un esempio per tutti: proprio per il prestigioso The Black Barbie Issue di Vogue Italia, sono stati chiamati come consulenti styling per tutti gli shooting e numerose delle loro bambole sono state inserite nell’allegato del luglio 2009.

Magia2000 si è occupata anche degli allestimenti visual di eventi quali il 50th Anniversary Party presso Colette (Parigi), Barbie goes design with Kartell (Milano) durante la Design Week nel aprile 2009, mentre per il Barbie Birthday Party del 9 marzo 2009 a Milano – La Rinascente, Magia2000 ha realizzato una speciale Barbie – Michelle Hunziker, che ritrae la showgirl e madrina dell’evento.

In occasione del 30° anniversario di Vogue Gioiello, Magia 2000 collabora con la fashion editor, Giovanna Battaglia per la realizzazione dei sontuosi capi dell’allestimento ed è sempre con lei che nel 2018 realizzano una speciale One of a Kind, tempestata di cristalli Swarovski ora esposta permanentemente nel loro museo di Watten, in Austria.

Per il lancio del libro celebrativo “ADR Book: Beyond Fashion”, è invece Anna Dello Russo a commissionare loro la propria “avatar doll”, protagonista dei video animati in stop motion pubblicati sul suo Instagram.

Le loro creazioni sono state battute all’asta da Christie’s e Sotheby’s per gli eventi Mattel del 2009, pubblicate su Vogue, Vanity Fair, Cosmopolitan e sono finite tra le mani e nell’angolo dei ricordi di valore di numerose celebrity (Sophia Loren, Laura Pausini, Giorgia, Cate Blanchett, Sarah Jessica Parker, Victoria Beckham, Simona Ventura, Luciana Littizzetto, Anastacia, Jovanotti e molti altri).

Il duo creativo firma anche la collezione completa delle esclusive Barbie Alitalia, un progetto speciale presentato durante il Film Festival di Roma nel 2010, la riedizione di tutte le divise Alitalia attraverso gli anni, dalle Sorelle Fontana a Mondrian, indossate da Barbie.

Dal 2011 realizzano il loro grande sogno: creare un evento dedicato ai collezionisti di fashion doll in Italia che segna l’inizio dell’avventura della Italian Doll Convention, un grande successo di pubblico che raccoglie centinaia di appassionati ogni anno.

Ma la più grande emozione, Mario e Gianni l’hanno vissuta nel gennaio del 2012, quando, chiamati dallo staff del programma televisivo Graham Norton Show, volano a Londra per consegnare in diretta tv una delle loro bambole alla Regina del Pop: Madonna. L’icona della musica, ammagliata dalle loro creazioni, ha ricevuto la prima di una serie di pezzi unici. Nel 2016 durante l’annuale convention americana, un emozionatissimo Mario Paglino è il primo italiano e non-americano a ricevere il prestigioso Barbie Best Friend Award dalle mani di Carol Spencer, prima e storica designer Mattel per Barbie, a conferma dell’eccezionale passione e dei personali successi sia in veste di designer, sia per il suo ruolo di promotore del collezionismo nel mondo.

L’ultima fatica creativa vede protagonista una loro “creatura” sulla cover dell’album “1999- Deluxe Edition” dell’istrionico Achille Lauro, che, grazie allo stylist Nicolò Cerioni, li coinvolge nella miniaturizzazione della sua immagine. Un progetto che Mario e Gianni abbracciano con la consueta dedizione ed attenzione maniacale ai dettagli, caratteristiche che li hanno resi conosciuti e apprezzati nel mondo dei collezionisti ed ormai tra i creativi della moda.

Alcune delle celebrity doll realizzate e consegnate: 
Madonna, Sophia Loren, Laura Pausini, Giorgia, Cate Blanchett, Sarah Jessica Parker, Victoria Beckham, Simona Ventura, Arisa, Bianca Balti, Lady Gaga, Emma Marrone, Michelle Hunziker, Anna Dello Russo, Giovanna Battaglia, Caterina Caselli, Luciana Littizzetto, Maria De Filippi, Paola & Chiara, La Pina e Diego Passoni, Alessia Marcuzzi, Justine Mattera, Veronica Pivetti, Lavinia Biagiotti, Giusy Versace, Michela Andreozzi, Barbara D’Urso, Filippo Timi, Cristiano Malgioglio, Antonella Clerici, Paola Turci, Levante, Max Pezzali e Jovanotti, Alessandro Cattelan.

Galleria fotografica

Articoli correlati