“Della grappa so che migliora con il tempo, e che il tempo migliora con la grappa”. La verità, come sempre, sta comoda nei proverbi, quelle frasi dove si annida una sapienza popolare che si tramanda attraversando indenne i calendari, come le tradizioni. La grappa, testualmente “acquavite di vinaccia”, sta vivendo una seconda giovinezza: dopo decenni in cui era sinonimo di bevitori ad alta capacità di resistenza o relegata al ruolo di cicchetto finale per Alpini in festa, si è guadagnata un posto di rilievo fra i liquori più “trendy”, accanto a Vodka, Gin, Tequila, Brandy e Rum.

Sinonimo di campagne e delle fatiche dei contadini, la grappa si è affacciata con prepotenza nel sofisticato mondo del mixology, conquistando anche i “bartender” più conosciuti, quelli che fanno tendenza. E complice la pandemia, i consumi nel 2020 sono aumentati del +8% rispetto all’anno precedente, sulla spinta dell’e-commerce, dove la crescita è stata addirittura a tre cifre: +198% tra il 2019 ed il 2020.

Proprio per celebrare il distillato italiano, ormai lanciatissimo alla colonizzazione dei mercati esteri, il 26 e 27 novembre - sabato e domenica prossimi - i nobili spazi del castello di Costigliole d’Asti ospiteranno “Pianeta Grappa”, la prima rassegna nazionale delle grappe italiane di cui si abbia notizia.

L’appuntamento he come obiettivo puntare i riflettori su una grande eccellenza italiana, celebrata dalla presenza delle distillerie di diverse regioni d’Italia. Con il “Consorzio Tutela Grappa del Piemonte e Grappa di Barolo” a cui spetterà il ruolo di rappresentare la realtà distillatoria piemontese.

Il programma avrà inizio sabato 26 novembre alle ore 9:30 con la premiazione dell’“Alambicco d’Oro 2022”, riservato alle aziende piemontesi, mentre alle 10:30 nelle sale del castello è previsto il convegno “La certificazione della Grappa I.G.”, dedicato in particolare agli operatori del settore, ai rappresentanti delle aziende e ai mastri distillatori.

Alle ore 15 è prevista l’inaugurazione ufficiale con l’apertura dei banchi d’assaggio delle grappe provenienti da tutta Italia, che accoglieranno i visitatori fino alle ore 24. Alle 15.30 la prima degustazione guidata: “Grappe di Moscato in abbinamento ai formaggi del Consorzio della Robiola di Roccaverano”. Dalle 18 alle 23 apertura dello spazio “Mixology” con distribuzione di cocktail a base grappa a cura de “Il Confessionale Mix Bar”, mentre alle 18:30 partirà la seconda degustazione guidata: “Grappe giovani in abbinamento ai prodotti della Salumeria Borio di Costigliole d’Asti”.

Domenica 27 novembre i banchi d’assaggio apriranno con orario 15-24: alle 15:30 è in programma la degustazione “Grappe in abbinamento all’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena”, e alle ore 18:30 seguirà “Grappe invecchiate in abbinamento al cioccolato della ditta Euclide Coppo di Asti”.

Il costo delle degustazioni guidate è di 25 euro. Per informazioni e prenotazioni info@pianetagrappa.it.

Galleria fotografica

Articoli correlati