Galleria fotografica

Per celebrare il centenario della nascita di Maria Callas, l’Università degli Studi di Torino - nell’ambito del progetto UniVerso, l’osservatorio permanente sulla contemporaneità - organizza Icona Callas, un palinsesto di iniziative pensate in collaborazione con istituzioni culturali cittadine e internazionali, che inizia il 6 dicembre. Il programma, che si snoda con vari appuntamenti sino al 29 febbraio, prevede incontri con personalità del mondo dell'arte, dello spettacolo e della cultura, un convegno internazionale di studi, mostre, video arte, concerti, cinema con l'intento di offrire un ritratto trasversale e multidisciplinare di Maria Callas attraverso più linguaggi e forme espressive.

6-14 dicembre

LE MASTERCLASS

Ciclo di incontri, Aula Magna della Cavallerizza Reale, via Verdi 9: una serie di lezioni e incontri analizzano la figura di Maria Callas toccando aspetti diversi.

Mercoledì 6 dicembre ore 11.00

“Io sono Maria Callas”. Incontro con Vanna Vinci

Giovedì 7 dicembre ore 11.00

“Law and Opera. Rappresentazioni della giustizia nell’opera lirica”.Incontro con Mario Riberi

Lunedì 11 dicembre, ore 11.00

“Callas/Medea. Storia di un disco”. Incontro con Pierluigi Ledda

Martedì 12 dicembre ore 11.00

“Maria Callas e Biki. Storie di un archivio”. Incontro con Simona Segre-Reinach

Giovedì 14 dicembre ore 11.00

Maria Callas e “i suoi” registi”. Incontro con Alberto Bentoglio

8 dicembre - ore 21.00 - 100 + 1: Maria Callas e Irene Papas

Recital, Sala Concerti Conservatorio “Giuseppe Verdi”, via Mazzini 11

Il recital, ideato e prodotto da Maria Mitsopoulou con la regia di Niketi Kontouri, omaggia la figura di Maria Callas a 100 anni dalla nascita, mettendo in relazione il suo percorso artistico con quello di Irene Papas, altra icona della cultura greca del Novecento. In collaborazione con Conservatorio Statale di Musica "Giuseppe Verdi" di Torino, Accademia Albertina di Belle Arti di Torino e Fondazione Ellenica di Cultura.

LA RASSEGNA CINEMATOGRAFICA

8-11 dicembre - Maria Callas e il cinema

Cinema Massimo, via Verdi 18

Venerdì 8 dicembre

Ore 16.00 “Medea” (1969) di Pier Paolo Pasolini

Sabato 9 dicembre

Ore 20.30 “Maria by Callas: In Her Own Words” (2017) di Tom Volf, introduce il regista

Domenica 10 dicembre

Ore 18.00 “Callas Forever” (2002) di Franco Zeffirelli, introduce Caterina d’Amico

Lunedì 11 dicembre

ore 20.30 “Callas assoluta” (2007) di Philippe Kohly

17-20 dicembre ore 16.00 - 18.30

Maria Callas at 100: Opera, Celebrity, Myth - Convegno internazionale

Foyer del Toro del Teatro Regio (Piazza Castello 215), Aula Magna della Cavallerizza Reale (via Verdi 9) e Aula Magna del Rettorato, (via Verdi 8)

In occasione del centenario della nascita della Callas, l’Università di Torino-UniVerso, in collaborazione con Fondazione Teatro Regio Torino e Consulta Universitaria del Cinema, promuove dal 17 al 20 dicembre il convegno internazionale di studi “Maria Callas at 100: Opera, Celebrity, Myth”. Il convegno affronterà la figura di Maria Callas, una personalità d’artista che ha segnato la storia dell’Opera ma anche l’immaginario collettivo, divenendo una vera e propria icona del Novecento. Il suo stile canoro ha segnato una svolta nell’interpretazione e nella ricezione dell’opera nella cultura contemporanea, e ha avuto un impatto dirompente sulle altre arti, dalla letteratura al cinema, dalle arti visive alla performance.

Apre i lavori, domenica 17 dicembre alle ore 16.00 nell’Aula Magna della Cavallerizza Reale, una tavola rotonda dedicata agli archivi di enti e istituzioni in cui sono raccolti importanti documenti che raccontano la figura di Maria Callas da diverse prospettive.

LE MOSTRE

18 dicembre - “Seven Deaths” di Marina Abramović

Installazione video, Galleria UniVerso, Palazzo del Rettorato, via Verdi 8 (sino al 29 febbraio, ore 10.00 – 18.00).

Un’esperienza video immersiva attraverso la reinterpretazione da parte di Marina Abramović delle morti delle protagoniste di Carmen, Tosca, Otello, Lucia di Lammermoor, Norma, Madama Butterfly e La traviata. I sette momenti coincidono con i temi e le scelte di rappresentazione adottate dalla stessa artista nella sua opera live action, 7 Deaths of Maria Callas, che ha avuto la sua prima nel 2020 alla Bayerische Staatsoper di Monaco di Baviera.

“Callas/Medea. Storia di un disco

Mostra, Sala Athenaeum, Palazzo del Rettorato, via Verdi 8 (sino al 29 febbraio, ore 10.00 – 18.00)

La storia della Medea di Luigi Cherubini interpretata da Maria Callas, un disco leggendario non solo per la qualità degli artisti e delle professionalità coinvolte nella realizzazione, ma anche perché sancì l’ingresso di Casa Ricordi nel mondo della discografia con l’etichetta Dischi Ricordi, che pochi anni dopo avrebbe dato vita al fenomeno dei “cantautori”.

“Maria Callas Offstage”. Ritratti dall'Archivio Publifoto Intesa Sanpaolo

Mostra fotografica, Cortile, Palazzo del Rettorato, via Verdi 8 (sino al 29 febbraio, ore 10.00 – 18.00)

Allestita con immagini dell’agenzia Publifoto custodite presso l’Archivio Storico Intesa Sanpaolo alle Gallerie d’Italia, presenta una selezione di fotografie di Maria Callas su ingrandimenti scenografici che dialogano con le architetture del Cortile del Rettorato.

“Io sono Maria Callas” di Vanna Vinci

Mostra, Biblioteca Storica Arturo Graf, Palazzo del Rettorato, via Verdi 8 (sino al 14 gennaio, ore 10.00 – 18.00).

Una selezione delle tavole originali realizzate dalla fumettista Vanna Vinci per la sua graphic novel dedicata alla vita di Maria Callas. Il tratto deciso e spesso, con tavole per lo più in bianco e nero, interrotte da apparizioni di colore tendenti al rosso delle labbra di Maria Callas e al velluto del sipario, permette al lettore di addentrarsi nella vita della cantante.

L’ingresso agli eventi è gratuito sino ad esaurimento dei posti disponibili.

Info: unito.it/iconacallas - https://universounito.it/