Controllate bene la dispensa di casa: se per caso trovate una confezione di Oreo accompagnati dalla dicitura Supreme, potreste considerarvi persone molto fortunate, perché valgono migliaia di dollari. Il problema semmai è un altro: difficilmente lo troverete, inutile cercare, risparmiatevi la fatica.

Gli “Oreo” griffati “Supreme” sono la limited edition del momento, perché combinano i più celebri biscottini americani, si calcola venduti in 490 miliardi di pezzi dalla nascita a oggi, e “Supreme”, altrettanto leggendario marchio di skateboard e abbigliamento newyorkese, punto di riferimento della cultura hip hop e punk rock. A ben guardare si tratta di semplici biscotti che al posto del cioccolato scuro classico degli Oreo presentano le cialde esterne in coloro rosso fuoco, con al centro la dicitura “Supreme”. A che sapore corrisponda il rosso non è dato saperlo, ma pare sia un dettaglio che importa a pochi. Sono stati annunciati su Instagram come “dropping soon”, in arrivo a breve, si presume in concomitanza della nuova collezione primavera-estate del marchio newyorkese. Ma in realtà, e qui sta il trucco, qualche confezione circola già in un’edizione limitata di 3 biscotti venduta a 8 dollari, che ha scatenato le carte di credito di appassionati, collezionisti e folli che non sanno bene come impegnare i propri risparmi. Buona parte delle confezioni, fiutando l’affare, sono finite all’asta su siti di vendita online come eBay, dove hanno toccato i 92mila dollari. Neanche l’Amuchina ha fatto di meglio in questi giorni.

Galleria fotografica

Articoli correlati