Se alle parole seguiranno fatti concreti, devo affermare che alla luce dell’incontro che, come amministratori del territorio, abbiamo avuto con i responsabili delle Ferrovie dello Stato, il passaggio nella gestione della linea Canavesana dal Gruppo Trasporti Torino al gestore nazionale, può segnare un importante punto di svolta non solo per la connessione del nostro Alto Canavese con Torino.

Da anni sostengo che un moderno collegamento ferroviario (metropolitano) possa essere una fondamentale leva per lo sviluppo di un territorio, sia per attrarre nuove residenzialità che flussi turistici.

La conferma dell’elettrificazione della tratta Rivarolo - Pont Canavese (la cui prima fase di progettazione è in corso e dovrebbe concludersi entro il 2021), la messa a disposizione di un servizio di trasporti su gomma da parte di FS per giungere sino nel cuore del Parco Nazionale del Gran Paradiso e l’inserimento del nostro sistema di collegamenti nello scenario nazionale di Trenitalia sono passaggi fondamentali.

Si tratta di iniziative strategiche che guardano al futuro e potrebbero consentirci di ridurre un oggettivo “gap” che scontiamo da decenni, ma su cui occorre che noi amministratori canavesani, a tutti i livelli, teniamo alta l’attenzione affinché, finalmente, dalle parole si passi ai fatti. (blog di Beppe Pezzetto)

Galleria fotografica

Articoli correlati