Mancano oramai pochi giorni al capodanno, e non sarà un giorno qualsiasi, ma stavolta per motivi diversi. Da un lato si chiude uno degli anni peggiori che la nostra memoria possa ricordare, ma dall’altro quello nuovo si aprirà tutto sommato sugli stessi precetti del passato: il lockdown, l’emergenza sanitaria, ma con la speranza (anzi, la certezza) che oramai la strada sia in discesa grazie all’arrivo del vaccino in questi ultimi giorni. Quindi largo ai buoni propositi, festeggiando un capodanno obbligatoriamente a casa ma comunque speciale.  

Preparare in casa un ottimo cenone

Non sarà un cenone impegnativo, soprattutto perché rispetto agli anni passati non si dovrà sfamare il classico reggimento familiare. Alla cena dell’ultimo dell’anno parteciperanno in pochi, quindi abbiamo l’occasione di sbizzarrirci in cucina, preparando delle portate più ricercate rispetto al solito cotechino. Ad esempio le crespelle al salmone e nero di seppia, insieme ai ravioli fatti in casa con ripieno di ricotta, e al sartù di riso.

Vestirsi a festa anche in casa

Forse è ora di riprendere le tradizioni degli anni passati, quando a capodanno vigeva un certo outfit e ci si doveva vestire in un certo modo. Quest’anno niente discoteche, niente feste e niente passerelle per le piazze della città: poco male, perché possiamo vestirci a festa anche in casa. In tal caso una delle opzioni più interessanti sono le tute eleganti, note anche come jumpsuit, che sanno come unire due elementi fondamentali per qualsiasi festa: la comodità e la raffinatezza. Per gli uomini, invece, la camicia non potrà davvero mancare, anche se accompagnata da un comodo maglione. 

Le videochiamate con Zoom

Sarà un capodanno a distanza, ma in fondo c’è Internet che può aiutarci a ridurre quest’ultima, se non ad annullarla quasi del tutto. Anche per l’ultimo dell’anno è infatti possibile “riciclare” un’idea andata molto di moda in questi mesi: i festeggiamenti in remoto grazie a programmi come Zoom, che ci permettono di riunirci anche se virtualmente, per poterci divertire tutti insieme, in attesa di riabbracciarci con amici e parenti che questo capodanno non potremo vedere.

Non dimenticare le lenticchie

Le lenticchie sono storicamente portatrici di fortuna, e anche se spesso a capodanno si fa altro, mai come quest’anno potrebbero avere un ruolo fondamentale per il buon auspicio. Quindi la regola è sicuramente quella di non dimenticarsi delle lenticchie, naturalmente abbinate al cotechino ma anche da sole. Si tratta come detto di una tradizione storica e molto antica, che risale addirittura ai tempi dei romani. Le lenticchie ricordano infatti la forma circolare delle monete, e rappresentano un simbolo di prosperità, perché tendono a gonfiarsi molto quando vengono idratate.

Anche se quest’anno si chiuderà in maniera diversa dal solito, è molto importante proseguire con i canonici festeggiamenti di fine anno. Questo vuol dire non rinunciare alle tradizioni, aggiungendo un pizzico di novità e aspettando con trepidazione il ritorno alla normalità.

Galleria fotografica

Articoli correlati