In questo periodo il tempo passa lentamente chiuso in casa, un tempo lungo che pare immobile ma è la nostra sfida per vincere il virus stare chiusi in casa, una sfida per la nostra vita e delle persone che vogliamo bene, una sfida da vincere. Tutti dicono che andrà tutto bene ed io lo ripeto come un mantra e mi lascio cullare dal magico valore delle parole e dall’orgoglio di essere italiano senza essere un leone ma considerandomi una pecora dal cuore di leone. Oggi abbiamo bisogno di questo, di essere presi per mano con questo messaggio che promette: “Andrà tutto bene!” Sfoderiamo il nostro coraggio e non smettiamo mai di credere sempre e comunque che: “Andrà tutto bene!”. Le persone che incontro per lavoro, alla debita distanza di un metro, mi trasmettono con i loro occhi un andrà tutto bene. 
 
Quanto mi piacerebbe ora ricevere una cartolina dal futuro con scritto: “andrà tutto bene”. Cari dottori state facendo tutto quello che potete, il Governo ha messo in campo i provvedimenti per fermare l’immondo virus e le forze dell’ordine vegliano su di noi, allora stiamo sereni vedrete che andrà tutto bene. Oggi essere ottimisti non significa dire: “Andrà tutto bene” dobbiamo impegnarci a stare a casa, solo così le cose potranno migliorare, e credo che la gente lo farà. Coraggio!
 
Andrà tutto bene, anche se il vuoto dell’angoscia cerca di stringerci l’animo tra le sue grinfie tutti noi  ci facciamo forza con la speranza che andrà tutto bene. Un insieme semplice di parole che ci aiutano a credere nel domani. Che mescolano un po’ di fiducia e speranza, per aspettarmi un futuro migliore oggi che mi sento inerme di fronte alla vita. Coraggio, stiamo a casa, stiamo a distanza, una grande fatica e continuiamo ad immergerci in un sano ottimismo perché al fondo del tunnel la luce è vicina e la luce della speranza illumina i nostri animi. Andrà tutto bene! (blog di Giorgio Cortese)

Galleria fotografica

Articoli correlati