di Davide Di Giovanni (Studio Life&Mind

Ogni anno la stessa storia: mentre sono in giro sento alcuni genitori dire le peggio cose per cercare di tenere buoni i propri figli. Oltretutto spesso con scarso successo.

Lo scorso Natale ero sotto i portici di Corso Vittorio Emanuele II a Torino. E ho visto la scena di un padre che minaccia il proprio figlio di circa quattro anni di chiamare babbo natale se non smette di guardare una vetrina con i giochi. E dopo poco simula di chiamarlo. Il bambino scoppia a piangere. Beh... Io sono stato male per lui.

Ovviamente utilizzare Babbo Natale, i regali e il Natale stesso per i vostri scopi non è assolutamente corretto. Non è giusto. Natale è una festa, un momento di gioia, non uno strumento di ricatto. Non va usato per far star male i bambini tentando goffamente di farli stare bravi per un breve periodo dell'anno.

Le tecniche per educare i figli e gestire i loro comportamenti negativi ci sono, e non sono di certo queste. Quando vorrete sarò felice di insegnarvele. Ma vi prego, non fatemi più vedere scene del genere...
 

Galleria fotografica

Articoli correlati