Torna a crescere il numero di turisti che visita il castello ducale di Agliè. Dopo tre anni di costante calo dei visitatori, nel 2017 i biglietti sono tornati a salire. 44323 i turisti che hanno visitato Agliè nel 2016; 54879 quelli del 2017. Equamente divisi tra paganti (27651) e non paganti (27228, frutto, soprattutto, delle domeniche ad accesso libero).

Negli anni scorsi il castello era stato costretto anche a delle chiusure forzate a causa dell'assenza di personale. Non tutti i problemi, in questo senso, sono stati risolti perchè chi va in pensione non viene sostituito dal Ministero. Ma nel corso del 2017 le chiusure per carenza di dipendenti sono state ridotte a zero. Fondamentale, in questo senso, l'aiuto dei volontari a livello locale, a partire dalla Pro loco.

Un anno fa proprio il Ministero aveva annunciato 5 milioni di euro per il castello di Agliè. Obiettivo ristrutturare i locali, aprirne di nuovi e rimettere in sesto l'enorme parco che si affaccia sul lato sinistro della residenza. Un primo lotto di restauri si è già concluso, gli altri lavori interni partiranno nel corso del 2019. Con un occhio di riguardo al parco, da diversi anni chiuso al pubblico: in inverno partiranno gli abbattimenti degli alberi malati e pericolosi con l'auspicio di poter riaprire anche l'enorme polmone verde la prossima primavera.

Galleria fotografica

Articoli correlati