BORGOFRANCO D'IVREA - La canavesana Alessandra Ferraro è stata nominata dal presidente Mattarella, Cavaliere della Repubblica. Caporedattrice del Tgr della Valle d'Aosta ha ricevuto il riconoscomento dal presidente della Regione, Erik Lavevaz, nelle sue attribuzioni prefettizie, nel corso della cerimonia del 2 giugno. Laureata in Lettere all'Università di Torino, Alessandra Ferraro ha conseguito un master in Comunicazione alla Pontificia Università lateranense di Roma.

Dipendente della Rai dal 2001, è autrice di alcuni volumi dedicati agli ultimi Pontefici. Ha vinto diversi premi di giornalismo, tra cui il Premio nazionale Spadolini nel 2013, la targa d'argento al Premio Saint-Vincent di giornalismo e il Premio giornalistico nazionale «Natale Ucsi». Nel 2019 ha ricevuto da Confindustria il riconoscimento «Eccellenze sul lavoro».

«Mi sento orgogliosa anche per il mio territorio, il Canavese, dove sono nata, cresciuta e dove continuo a vivere (a Borgofranco) anche dirigendo la Rai della Valle d’Aosta - racconta Alessandra Ferraro - l'onorificenza al merito della Repubblica Italiana, conferitami dal presidente Mattarella, è uno stimolo per continuare ad impegnarmi nella mia professione con umiltà e dedizione. Quando ho appreso la notizia il mio pensiero è andato subito al mio papà, Gianni, deceduto prematuramente nel 2019, che mi ha sempre sostenuto ed incoraggiata. A lui dedico questo prestigioso riconoscimento».

Con una spiccata predisposizione per il sociale, Alessandra Ferraro è stata inviata dal Segretariato sociale della Rai, per un progetto in partenariato con il Ministero degli Esteri, in Burkina Faso, paese tra i più poveri della terra. Nel marzo 2019 ha fatto parte della delegazione vaticana inviata a Bangui, nella Repubblica Centrafricana, per l'apertura di nuova struttura ospedaliera voluta da Papa Francesco.

Galleria fotografica

Articoli correlati