Mentre procede senza sosta la produzione del nuovo e quarto lavoro in studio che vedrà la luce nel 2020, reduci dall’ultima fatica discografica «Kronos» (Egea Music) e a stretto giro dei festeggiamenti per il decimo compleanno, la band fondata da Riccardo Rizzi presenterà online, martedì 5 novembre, su tutti i digital store e in ascolto su Spotify e Deezer, «Ipnosi», il primo inedito degli Antinomia pubblicato dieci anni fa.

Una special version del brano, per festeggiare il decennale, completamente rimasterizzata. Registrato negli studi Dracma (Linea 77) di Torino, «Ipnosi» è la prima vera composizione che ha dato il via alla carriera della band, oggi al giro di boa. Un regalo dedicato a tutti i supporter che da sempre sostengono e seguono il progetto nonché la volontà simbolica di voler unire passato, presente e futuro in un ciclico eterno ritorno. Riassaporare le sonorità e le immagini seppur più grezze degli esordi per guardare con orgoglio alle prossime sfide.

Il brano affronta una tematica tutt’oggi sempre più attuale e in qualche modo «profetizza» gli effetti collaterali del potere ipnotico ed alienante dei social media nella società contemporanea. Testo, voce e musica di Riccardo Rizzi, al basso Pierangelo Lorenzato, alla batteria Luca Reano e alla chitarra Luca Serra. Online sui social della band (www.antinomia.it) anche la versione «final cut» restaurata del videoclip girato a Prascorsano, sempre nel 2009, grazie alla collaborazione di Francesco Cottellero e Gabriele Fenoglio.

Galleria fotografica

Articoli correlati