Il nuovo romanzo di Debora Bocchiardo «Cieli d'Irlanda» (Golem edizioni), pubblicato ad inizio ottobre, è stato premiato, sabato primo dicembre, tra i finalisti del Premio Mario Soldati 2018 del Centro Pannunzio di Torino nella sezione «Narrativa». Il romanzo racconta di Molly Rivers, giovane architetto che ha perso il marito in un drammatico incidente. Rimasta sola, la donna cerca di rimettere insieme i pezzi della sua vita e di ricominciare. Molly investe in una proprietà immobiliare praticamente in stato di abbandono poco a nord di Dublino. L’antica dimora diventa il pensiero fisso che le permette di progettare un nuovo futuro, ma è anche un luogo magico, abitato da curiosi inquilini e, forse, da un’affascinante fantasma.

Debora Bocchiardo, nata a Ivrea, laureata in Lettere Moderne con una tesi in Storia e Critica del Cinema, è una giornalista da anni attiva, come ufficio stampa, nella promozione di eventi culturali e turistici. Tiene conferenze di Storia del Cinema in diverse Università della Terza Età della provincia di Torino, ma anche per associazioni ed enti. Oltre a numerose esperienze lavorative presso le testate giornalistiche e le emittenti televisive locali, ha lavorato per la Rai e cura periodici informativi per associazioni ed enti pubblici.

Dopo aver curato la realizzazione di alcuni volumi di carattere storico o informativo per la Regione Piemonte, ha scritto i romanzi Onorina Voleva l’America (2011) e Qualcosa Accadrà - La storia di Charlie (2013), entrambi di «Baima&Ronchetti e C.» editore. Nel 2015 ha scritto un terzo romanzo: «Scozia Express» (Europa Edizioni). Nel 2012 ha realizzato una prima raccolta di fiabe, «Magie di Natale», seguita da «Trilogia di Natale» nel 2014. (G.g.)

Galleria fotografica

Articoli correlati