Expozitia de ceramica din Castellamonte este unul dintre putinele evenimentele culturale din Canavese in gradul de ospitare opere si artisti din toata Europa. In acest contest se introduce perfect expozitia de ceramica neagra la palatul Botton, cadru perfect pentru a promova Romania ca tara oaspete in acest an la expozitie.
 
Marginea este un orasel din Romania cu aproape xx locuitori, situata in jud suceava, in regiunea istorica Bucovina, ceramica neagra este un produs daimos inca din xvi sec. ce a jucat un rol important in cresterea societati primitive pentru ca a facut posibila conservarea de alimente. Datorita pozitiei geografice marginea este imprejurata de paduri traversata de raul sucevita si are un sol argilos.
 
Toata aceste caracteristici fundamentale pentru mesteri olari care pentru decenii au reprezentat inima aconomici orasului. Caracteristica principale ale operelor realizate in marginea este culorea neagra, unic in lume pentru ca este obtinut dupa 10 ore petrecute in cuptore fara sa i se adauge nimic arfilei. Este prima oara cand la expozitia de ceramica din Castellamonte este prezenta ceramica neagra din Marginea.
 
O ocazie unica pentru apropierea legaturii intre centrul istoric artistic din Canavese si Romania, dupa infratirea ce cateva luni in urma a legat Castellamonte cu comuna Rast. Un raport important pentru ca in Castellamonte locuiese multi romani si reprezinta cea mai mare comunitatea straina prezenta in oras. Sectiunea din expozitie dedicata operelor din Marginea se regaseste in renumita location din palatul Botton. Un edificiu din xviii sec realizat langa palatul conti San Martino la poalele dealului. Palatul Botton a fost realizat de conte asagno Botton ce mostenise in 1771 domenile Castellamonte de la architectul sabaudo Bruna.
 
 
La mostra della ceramica di Castellamonte si conferma uno dei pochi appuntamenti culturali del Canavese in grado di ospitare opere e artisti da tutta Europa. In questo contesto, si inserisce perfettamente l’esposizione delle ceramiche nere di Marginea a palazzo Botton, cornice ideale per promuovere la Romania come paese ospite di questa edizione della mostra.
 
Marginea è una città della Romania di quasi 10 abitanti, ubicata nel distretto di Suceava, nella regione storica della Bucovina. La ceramica nera è un prodotto noto dal XVI secolo che ha giocato un ruolo determinante nello sviluppo della società primitiva perché ha reso possibile la conservazione degli alimenti.  Grazie alla sua posizione geografica, Marginea è circondata da foreste, è attraversata dal fiume Sucevita e ha un suolo argilloso. Tutte caratteristiche fondamentali per i maestri della ceramica che per decenni hanno rappresentato il cuore dell’economia cittadina. Caratteristica principale delle opere realizzate a Marginea è proprio il colore nero, unico al mondo perché ottenuto dopo dieci ore trascorse nella fornace senza nulla aggiungere alla pasta d’argilla.
 
E’ la prima volta che la mostra della ceramica di Castellamonte ospita le ceramiche nere di Marginea. Un’occasione unica per rinsaldare il legame tra lo storico centro artistico del Canavese e la Romania, dopo il gemellaggio che, qualche mese fa, ha legato Castellamonte alla città di Rast. Un rapporto che particolare anche perché, a Castellamonte, la comunità romena è particolarmente numerosa e rappresenta il nucleo straniero più presente in città.
 
La sezione della mostra della ceramica dedicata alle opere di Marginea si trova nella prestigiosa location di Palazzo Botton. Un edificio del XVIII secolo realizzato accanto al Palazzo dei Conti San Martino, sul declivio della collina. Palazzo Botton è stato realizzato dal conte Ascanio Botton, che aveva ereditato nel 1771 il feudo castellamontese dall'architetto sabaudo Bruna.

Galleria fotografica

Articoli correlati