CASTELLAMONTE - Un casting a Castellamonte per un film di prossima produzione. E' un'iniziativa che vede coinvolta l'associazione «La Memoria Viva». Un film che nasce proprio da un'intervista realizzata dall'associazione un anno e mezzo fa a Cracovia. Una storia vera fra le tante storie vere di una stagione di follia, con un doppio lieto fine, e in mezzo tanta sofferenza e tanto dolore, che il tempo comunque non riesce a mitigare. E' la storia di una bambina di tre anni entrata nel inferno di Birkenau. Riesce a salvarsi Lei e dopo tanti anni scoprirà che anche la mamma è viva e la sta cercando.

La Stemo Film cerca bambini e bambine dai 6 ai 12 anni per il film «La bambina che non sapeva odiare», le cui riprese si terranno in autunno in Italia e in Polonia.   

Una avventura che comincia con i primi provini, nel parco del castello di Castellamonte, domenica 28 giugno dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18. I provini riguardano i ruoli di comparse, figuranti speciali e attori minori. Sono previsti provini anche per adulti, uomini e donne, dai 25 ai 50 anni. 

Per partecipare è necessario:
a) prenotarsi tramite Whatsapp al numero 348 52.08.216
b) presentarsi puntuali (non in anticipo o in ritardo)
c) essere muniti di mascherina
d) riservato ai residenti in Canavese
Il provino consisterà in un breve dialogo filmato (una decina di minuti ciascuno) con il regista Giambattista Assanti.

Tutto è nato dall'intervista «Nella baracca dove il dottor Mengele sceglieva le sue cavie umane» realizzata da La Memoria Viva a Lidia Maksymowicz (nel video).

Galleria fotografica

Articoli correlati