Si è trattato probabilmente di uno scherzo. Di quelli che, alla fine, restano negli annali. Ignoti, la scorsa notte, con un po' di nastro adesivo bianco e nero, hanno "modificato" l'insegna del bazar "Big fu" di via Ivrea a Cuorgnè. Un bazar, aperto ad agosto, gestito da una famiglia cinese. La modifica non è passata inosservata a decine di automobilisti che hanno immortalato l'insegna e postato la foto su Facebook.

Fino a quando, nel pomeriggio, un cittadino ha chiesto lumi in municipio dal momento che la modifica artigianale ha trasformato l'insegna in una bestemmia. "Abbiamo immediatamente allertato i nostri agenti della polizia municipale - spiega il sindaco Beppe Pezzetto - che una volta sul posto hanno potuto verificare quello che è successo".
 
Sono stati proprio i civich a constatare l'utilizzo del nastro adesivo per modificare l'insegna. I vigili hanno poi allertato i proprietari del negozio che hanno immediatamente rimosso la modifica. Tardi, comunque, visto che i post su Facebook colorati della scritta blasfema si sono moltiplicati a dismisura. Per il negozio sicuramente un po' di pubblicità. E gratuita per giunta.

Galleria fotografica

Articoli correlati