Torna anche quest'anno, ed è il 38esimo di fila, «Due Città al Cinema», la rassegna cinematografica del Margherita di Cuorgnè che vede la collaborazione sinergica di due amministrazioni comunali: quella di Cuorgnè e quella di Rivarolo Canavese. Evento più unico che raro in Canavese quando si parla di cultura. Una bella «anomalia» che è stata sottolineata nel corso della presentazione della prima fase della rassegna, in municipio a Cuorgnè, dal sindaco Beppe Pezzetto, dall'assessore alla cultura del Comune di Rivarolo, Costanza Conta Canova, e dal direttore di Due Città al Cinema, Santho Iorio. «Qualcosa di cui andare fieri dal momento che non è così scontato che due Comuni del territorio uniscano le forze per fare cultura di qualità».

Si inizia il 15 ottobre, come sempre di martedì e come sempre alle 21.30 al cinema Margherita. L'avvio della prima fase, che si concluderà a metà dicembre, è dedicato a due film usciti in settembre che hanno unito negli apprezzamenti critica e pubblico. In particolare «La vita invisibile di Euridice Gusmao» è la prima delle due escursioni extraeuropee, in Brasile. Il 29 ottobre la serata dedicata a «MovieTellers», serata inclusa nell’abbonamento con l’intermezzo enogastronomico curato dal presidio Slowfood. Per presentare uno dei fiori all’occhiello di Film Commission Piemonte sarà presente il regista del film «Il Mangiatore di Pietre» che chiude la serata, Nicola Bellucci.

Il 5 novembre il film francese «Le Invisibili» grande successo in Francia ed apprezzato in Italia per l’approccio alla tematica trattata. Il 12 novembre serata ad ingresso libero con la proiezione del film documentario «Scuola in mezzo al mare», regista la chivassese Gaia Russo Frattasi. L’opera è vincitrice del Premio Distribuzione all'ultimo gLocal Film Festival 2019. L’autrice è stata invita a presentare la sua opera nel corso della serata.

Quindi tre film italiani in successione: «Martin Eden» uscito benissimo da Venezia, «Mio fratello rincorre i dinosauri» che ha trasposto sul grande schermo un successo editoriale che ha trattato con delicatezza il tema della disabilità. Durante la serata sarà presentata l’attività de «Una casa per gli amici di Francesco», lodevole struttura che segue a Cuorgnè i ragazzi autistici. Poi «Dove bisogna stare» il documentario firmato da Daniele Gaglianone, che sarà presente alla serata. Il film è messo a disposizione da Aiace per il progetto Cinema Diffuso attivato in Piemonte ormai da tantissimi anni. Nuovo progetto la proposta alle scuole di Cuorgnè e Rivarolo di una proiezione specifica in orario scolastico del film «Mio fratello rincorre i dinosauri», particolarmente adatto ad sviluppare un percorso didattico sul tema

Seconda escursione extracontinentale in Corea, con «Burning», il film di Lee Chan-Dong che testimonia la straordinaria maturità e vivacità del cinema sudcoreano contemporaneo. Il film è ispirato a un racconto dello scrittore giapponese Murakami, vincitore del premio Grinzane. Il 17 dicembre un film che deve ancora uscire: dalla Francia «Le Verità» con l’inedita coppia Deneuve-Binoche per chiudere la rassegna con un omaggio al pubblico femminile che segue in gran numero la rassegna.

INFORMAZIONI - Cinema Margherita 0124-657523
biblioteca di Cuorgnè 0124-655252
biblioteca di Rivarolo Canavese 0124-26377
PROIEZIONI il martedì al Cinema Margherita di Cuorgnè ore 21.30
ABBONAMENTI 10 serate-11 film euro 25
INGRESSI SERATE 5 euro
MOVIE TELLERS è inclusa nell'abbonamento, ingressi singoli alla serata 7 euro compresa la degustazione del presidio Slow Food
MEDIA PARTNER Quotidiano del Canavese.

Galleria fotografica

Articoli correlati