Galleria fotografica

RIVAROLO CANAVESE - Tutto è possibile. Si tratta del titolo, quanto mai profetico, del libro realizzato da 8 giovani alunni della scuola primaria paritaria Istituto «Immacolata Concezione» di Rivarolo Canavese. Stefano Spiller, Sofi Ramaj, Francesco Garnero, Giulia Gurreri. Ludovica Iannarelli, Gabriele Lerose, Alessandro Marrone e Giulia Benetti sono i protagonisti di un interessante corso di scrittura creativa organizzato con successo dall'insegnante Nadia Spezzati.

Il volume, che tratta temi importanti e d’attualità come il rispetto reciproco e la lotta al bullismo, ha ricevuto un apprezzamento tanto inatteso quanto speciale: quello di Papa Francesco. Il Pontefice è giunto a conoscenza dei contenuti del racconto grazie ad una lettera inviata alla Santa Sede dalla maestra dei piccoli scrittori. «Grato per i sentimenti che hanno suggerito tale gesto – si legge nella missiva di risposta del Segretario di Stato del Pontefice – Sua Santità assicura un ricordo nella preghiera e, mentre incoraggia a perseverare nell’impegno educativo offrendo alle giovani generazioni spazi e tempi per coltivare i valori dell’accoglienza, della solidarietà e dell’integrazione, con particolare pensiero per i bambini, imparte di cuore la Benedizione Apostolica, che volentieri estende all’intera comunità scolastica e alle persone care».

Una soddisfazione da 10 e lode in pagella per gli otto baby autori e per la docente Nadia Spezzati: «Il corso di scrittura creativa, che organizzo da due anni all' "Immacolata Concezione”, coinvolge alunni dalla terza in poi. I bimbi hanno dagli 8 ai 10 anni. “Tutto è possibile” è il frutto del lavoro, pubblicato da “Family Edizioni”, svolto lo scorso anno scolastico da 8 allievi, che hanno riflettuto sul tema del bullismo, non solo dal punto di vista della condanna del fenomeno ma anche da quello della comprensione delle cause e motivazioni che portano il bullo ad agire e comportarsi in un determinato modo. Atteggiamenti spesso dovuti ad una situazione di disagio vissuta dal bullo. “Tutto è possibile” ha come obiettivo il rafforzamento delle vittime di bullismo e il cambiamento in chi invece è autore di tali gesti».

Il libro è stato donato anche ad Alessandro Barbero, celebre storico, scrittore e divulgatore, durante una sua conferenza in Canavese. «Abbiamo realizzato anche una lettura animata-spettacolo sul racconto nella cornice di Villa San Giuseppe alla presenza del sindaco, di assessori a autorità – aggiunge la maestra Nadia Spezzati, anima e cuore di questo progetto – Qualche mese fa, ho scritto una lettera a Papa Francesco, che so essere sempre molto attento a queste tematiche e ai giovani. Gli ho illustrato il contenuto del racconto. E’ stato un azzardo. Non avrei mai pensato che venisse letta. Invece, una settimana fa è arrivata la risposta del Segretario di Stato del Pontefice, che ci esprimeva la vicinanza di Papa Francesco e il suo incoraggiamento a continuare su questa strada. E’ stata una soddisfazione enorme. Ora, invieremo sicuramente una copia del libro al Papa in modo che lo possa leggere tutto». Il corso di scrittura creativa proseguirà anche il prossimo anno scolastico e sarà aperto anche ai bambini che non frequentano la scuola paritaria rivarolese.