ROMANO CANAVESE - Gli chef Enrico Marmo e Massimo Viglietti sono i protagonisti della tappa piemontese della Sina Chefs’ Cup Contest. Martedì 14 giugno il Sina Villa Matilde a Romano Canavese ospiterà il terzo appuntamento del contest che quest’anno è dedicato al viaggio. La coppia formata dagli chef Enrico Marmo del ristorante Balzi Rossi (Ventimiglia – Imperia) e Massimo Viglietti, famoso chef riconosciuto per la sua cucina eclettica e per gli audaci abbinamenti, sarà accompagnata dallo chef resident Ivan Bartuccio a Le Scuderie del ristorante del Sina Villa Matilde.

Sono dodici gli chef stellati dell’ottava edizione della Sina Chefs’ Cup Contest che hanno il compito di interpretare il tema proponendo ricette e piatti ispirati a ricordi, emozioni, sensazioni, colori e sapori vissuti durante i loro viaggi. Le cene, aperte al pubblico, sono ospitate all’interno dei ristoranti del gruppo Sina Hotels e danno la possibilità di assistere dal vivo gli chef famosi e stellati nella preparazione delle ricette che li hanno ispirati, avendo così la possibilità di degustare una cena eseguita a quattro mani. Le proposte culinarie saranno presentate ad una giuria costituita, in ogni tappa, da tre esperti del settore e da una giuria garante composta da tre persone presente a tutte le tappe il cui peso del voto è pari a quello di un unico giurato. Marmo e Viglietti avranno il compito di accompagnare i commensali nel loro personale viaggio alla scoperta dei luoghi, delle esperienze e delle emozioni che hanno arricchito la loro vita professionale e personale.

Chef Massimo Viglietti presenterà il piatto N.o.e. , del quale non ha svelato le consistenze, mentre chef Enrico Marmo preparerà Bottoni di melanzane alla parmigiana, scampi e estratto di pomodoro in insalata. Allo chef resident Ivan Bartuccio il compito di interpretare il viaggio con il secondo piatto e il dessert, rispettivamente “Piuma di maialino arrosto, fagioli e avocado” e “Panna cotta agli agrumi”.

La tappa sarà ospitata a Sina Villa Matilde, antica e aristocratica residenza del Settecento di proprietà della famiglia Bocca, immersa nella campagna piemontese a Romano Canavese, un villaggio rurale circondato dalla natura situato tra le città di Torino e Aosta.  Il compito di giudicare i piatti spetterà ad Andrea Di Bella, firma del magazine Food and Soon, al giornalista Vittorio Castellani del sito dedicato al food e alla ristorazione Il gastronomade, al Direttore del Quotidiano Canavese, il giornalista Alessandro Previati.

Chef Enrico Marmo
Dopo quarant’anni dall’apertura del ristorante Balzi Rossi a Ventimiglia, l’iconico luogo della ristorazione ligure riapre con una nuova guida in cucina. Enrico Marmo si contraddistingue per la sua cucina dai sapori netti e decisi, in cui l’obiettivo primario da raggiungere è la perfezione gustativa, attraverso l’uso di pochi e selezionati ingredienti e di un lavoro minimale sulla materia prima. Questa, in sintesi, è la filosofia della cucina che Enrico Marmo, executive chef del ristorante Balzi Rossi, propone nella meta gastronomica di Ventimiglia, nell’imperiese.

Chef Massimo Viglietti
Massimo Viglietti, è costantemente alla ricerca di proposte nuove. Sembra che il suo obiettivo sia sempre quello di puntare sulla qualità e riuscire a stupire. Lo chef propone una cucina eclettica, basata su audaci abbinamenti, che traducono le sue emozioni in piatti. Ha contribuito a disegnare la storia della cucina italiana, facendo lo chef ad alti livelli. Non si può non menzionare la guida del ristorante stellato e di alto prestigio, il ristornate Achilli al Parlamento, la sua casa per 5 anni, e il successo riscosso con Taki Off di Roma definito un progetto “anticonformista e ambizioso”. Oggi Chef Viglietti, dopo le sue ultime esperienze, è pronto ha scrivere nuove pagine della cucina Italiana.

Chef Ivan Bartuccio
Protagonista del ristorante Le Scuderie è la cucina proposta dallo chef Ivan Bartuccio, che interpreta con talento le ricette della tradizione piemontese con particolare attenzione per la scelta delle materie prime locali, sempre di stagione e di alta qualità, utilizzando le erbette dell’orto.

Ecco gli chef che protagonisti tappa per tappa del tour culinario del Sina Chefs’ Cup Contest assieme agli executive chef resident di ciascuna struttura Sina Hotels. Il Sina Brufani di Perugia ha visto protagonisti gli Chef Vincenzo Guarino del Castello di Postigliano (Sellano – Perugia) e Giancarlo Polito della Locanda del Capitano (Montone - Perugia), accompagnati dallo chef resident del Collins Fabian Kasmi; mentre al Sina Astor di Viareggio hanno presentato la loro idea culinaria di viaggio gli chef Alessandro Rossi de Il Gabbiano 3.0 (Marina di Grosseto – Grosseto) e Maurizio Bardotti dell’Osteria Passo dopo Passo a Fizzano, Castellina in Chianti (Siena) accompagnati dallo chef resident Samuele Bertolani a La Conchiglia del Sina Astor. Entrambe le coppie hanno registrato il punteggio di 94/100 attestandosi a pari merito al primo posto.

Galleria fotografica

Articoli correlati