Il mistero di Filia si infittisce: dopo aver visto uno strano corpo celeste aggirarsi per i cieli di Filia un team di esperti provenienti dalla Francia e l'unità di ricerca cinofila hanno trovato i primi detriti dell'oggetto che si è abbattuto al suolo. Tutto lasciava pensare a un corpo dalla struttura metallica o cavernosa ma le prime indiscrezioni hanno smentito i dubbi di tutti: quello che si è abbattuto al suolo era fatto di legno.    
 
Dalle prime analisi portate avanti dal dendrologo tedesco Vincent Schaf pare che si tratti di olmo, con rifiniture metalliche, più precisamente composte in oro. I detriti risalenti allo schianto sono numerosi e sono stati rinvenuti all'interno della struttura Equin'ozio. Il Detective finlandese tanto atteso in questi giorni ha già avviato le sue indagini e sta setacciando il bosco della struttura per famiglie sita in Filia. Pare infatti che le sue indagini siano rivolte alla scomparsa di tre persone: un uomo anziano, una donna e un giovane ragazzo. Che il mezzo caduto dall'alto fosse un mezzo a elica? O un elicottero? 
 
Non è ancora chiaro se i dispersi si trovino nella zona di Filia ma una cosa è certa: qualcosa di insolito sta turbando la Valle Sacra e l'interesse dei media inizia ad essere alto, con televisioni locali e giornali web nazionali che si stanno riversando nelle strade della piccola cittadina canavesana per capire cosa sia successo. Secondo le unità investigative presenti in loco è stato sbalzato fuori dal mezzo aereo un qualcosa di tondo e rosso. Resta da capire se si trattasse di un animale, un grande oggetto o perfino un essere umano.  
 
Per ora da Filia è tutto, a breve le ultimissime news su quello che sembra essere il caso dell'anno...

Galleria fotografica

Articoli correlati